X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film Blade Runner 2049

05/10/2017 07:00
Recensione film Blade Runner 2049

Denis Villeneuve dirige il nuovo capitolo di Blade Runner con protagonisti Harrison Ford, Ryan Gosling e Robin Wright

Blade Runner 2049, diretto da Denis Villeneuve, riporta al grande schermo la saga dei replicanti utilizzati nell’extra mondo per la conquista di nuovi pianeti. Saga che continua con un nuovo ed atteso capitolo che esplora un futuro visionario nel quale vizi e virtù vengono amplificati, lanciando con genialità alcuni collegamenti ad un passato suggestivo e classico.

Se nel primo episodio del 1982 i replicanti in cerca di umanità si ribellavano ai loro creatori, vinti dai loro limiti vitali e sconfitti dagli umani, in "Blade Runner 2049” essi costituiscono ed integrano la società, hanno sconfitto i loro limiti e sono alla ricerca di quella completezza che li possa rendere in tutto somiglianti e forse superiori agli umani. I Nexus 6, il vecchio modello di replicante Roy Batty (Rutger Hauer) famoso per monologo “ho visto cose che voi umani…” è ormai superato, i nuovi aspirano a diventare i padroni del mondo.

Blade Runner 2049 - tratto anch'esso dal romanzo "Il cacciatore di androidi" ("Do Androids Dream of Electric Sheep?") di Philip K. Dick del 1968 - rappresenta un'evoluzione  nel quale viene capitalizzata al meglio la narrazione del primo capitolo. Infatti, il passaggio fondamentale di "Blade Runner” del 1982 veniva espresso nel rapporto tra Rachael (Sean Young) e Rick Deckard (Harrison Ford). Lei, convinta di vivere un’esistenza umana, viene prima edotta d’essere una replicante e poi sedotta e spinta a compiere un passo verso la complementarità umana innamorandosi di Deckard. Un rapporto che viene ripreso a fondamento di "Blade Runner 2049” dove trova la sua evoluzione e compiutezza.

L’ambientazione è suggestiva e sublima una tetraggine che attanaglia lo spettatore con dettagli estremamente curati che riprendono ed evolvono le atmosfere del precedente capitolo, supportate da una fotografia di Roger Deakins ("Le ali della libertà", 1994, "Skyfall", 2012) che esprime colori densi e lividi. Cura dei dettagli che viene espressa con compiutezza ed ingegno nel rapporto tra la nuova e vecchia città, quando il Blade Runner interpretato da Ryan Gosling incontra il vecchio segugio Rick Deckard interpretato da Harrison Ford.

La storia rispetta i canoni lanciati dalla saga, tuttavia la sceneggiatura non raggiunge il livello di assoluta compiutezza mostrato nel precedente episodio che assorbiva lo spettatore con maggiore intensità. Sebbene la narrazione appare infatti meno elaborata e meno compiuta rispetto alla sceneggiatura del primo episodio, a tratti indugia in inevitabili esigenze esplicative ed essenziali chiarimenti: è comunque ben congegnata e permette allo spettatore di comprendere l’intricato enigma che viene svelato con parsimonia.

Denis Villeneuve alla regia compie una performance ottima ed esprime ciò che si era proposto utilizzando sequenze cadenzate che conferiscono alla scena una buona dose di profondità, sublimando la spettacolarità dell’ambientazione ed elaborando un lungometraggio di assoluta potenza visiva.

In "Blade Runner 2049" viene mostrato un mondo nel quale la tecnologia permette un contesto visionario ed evoluto rispetto al primo episodio. Tuttavia, ora come all’ora, il perno della storia sembra incentrato sui legami che intercorrono tra i personaggi, sull’esigenza di rendere umana anche la virtualizzazione. Le dinamiche ben approfondite e ben espresse dal cast formato da Harrison Ford, Ryan Gosling, Ana de Armas, Sylvia Hoeks e Robin Wright, permettono di conferire un’adeguata interiorità ai personaggi, sebbene a tratti sembrino meno compenetrate rispetto al primo episodio.

"Blade Runner 2049" lascia lo spettatore affascinato e divertito, immerso in un mondo fantastico con una narrazione suggestiva. Rappresenta quel genere di film di fantascienza dove tutto è in equilibrio. Sebbene non giunga ai livelli del precedente capitolo è certamente degno di rappresentare la continuazione della saga di Blade Runner.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Blade Runner 2 - 2049
Altri articoli Home

Recensione del film ‘Detroit’

Detroit è il film di Kathryn Bigelow con Will Poulter, Hannah Murray, Jack Reyno. Il 23 luglio 1967, la polizia di Detroit inscena un raid in un club senza licenza durante una celebrazione per il ritorno di veterani neri. Mentre i sospettati vengono arrestati, una folla inizia a lanciare sassi contro gli ufficiali prima di saccheggiare i ne...

 

Film più visti della settimana, ‘Justice League’ e ‘Wonder’ sono le novità

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 17 al 19 novembre 2017 segna l’entrata conferma al primo posto di “Justice League” (93.842.239, leggi la recensione e l’intervista a l’attrice): la storia è quella di Batman che si allea con Wonder Woman, Aquaman, Flash e Cyborg per sconfigg...

 

Johnny Depp, è un investigatore di Los Angeles nel nuovo film ‘LAbyrinth’

Johnny Depp è attualmente nel sale statunitense con Il film “Assassinio sull'Orient Express”, che in Italia uscirà il 20 novembre e tratto dal romanzo di Agatha Christie del 1934. Per il nuovo film opta sempre per una sceneggiatura tratta da un libro, “LAbyrinth” incentrato su un pervicace detective. Il film &...

 

Laurent Cantet, il nuovo film del regista racconta un assassinio

L’atelier è il nuovo film di Laurent Cantet, regista che ha vinto la Palma d’oro a Cannes nel 2008 con “La classe - Entre les mur”. La storia è ambientata in un'estate a La Ciotat, una città nei pressi di Marsiglia che prosperava grazie al suo enorme cantiere navale. Ma la chiusura ormai ventennale ha p...

 

'Nasty Women', Anne Hathaway e Rebel Wilson sul set dirette da Chris Addison

Le riprese procedono a gonfie vele sul set di “Nasty Women”, la nuova commedia con Rebel Wilson e Anne Hathaway. Tra le due attrici sembra esserci una grande intesa, come dimostra il selfie con la collega postato qualche giorno fa da Wilson su Twitter, accompagnato dal messaggio: “È stato magnifico trascorrere gli ultimi me...

 

Dunkirk, in previsione degli Oscar 2018 il film esce in 50 cinema

Dunkirk di Christopher Nolan sarà distribuito nuovamente negli Stati Uniti in previsione della stagione degli Oscar 2018 (leggi l'intervista all'attore). La Warner Bros. ha confermato che uscirà in 50 cinema IMAX e 70mm a partire dal 1 dicembre, a New York, Los Angeles, Chicago, San Francisco. Si prevede che dal 24 gennaio 2018 - gio...

 

The Florida Project, intervista al regista del film Sean Baker

The Florida Project è il film di Sean Baker che ha ottenuto un ottimo consenso di critica. Interpretato da Willem Dafoe, è ambientato in un tratto di strada appena fuori da Disney World, a Miami: la bambina di sei anni Moonee (Brooklynn Prince) vive con la madre Halley (Bria Vinaite). Abitano vicino al "The Magic Castle", un motel eco...

 

Jennifer Lawrence e Emma Stone insieme in un film

Durante la tavola rotonda organizzata da The Hollywood Reporter, le attrici Jennifer Lawrence ed Emma Stone hanno affermato di voler lavorare ad un progetto insieme. L’incontro è avvenuto il 15 novembre, e vi hanno partecipato anche Mary J. Blige, Jessica Chastain, Allison Janney e Saoirse Ronan. "Mi piacerebbe molto. Continuo a...

 

Recensione del film ‘Most Beautiful Island’

Most Beautiful Island è il film di Ana Asensio uscito in questo giorni nelle sale statunitensi, ben accolto dalla critica. Lo stile è documentaristico, con la macchina da presa che pedina la protagonista Luciana (la stessa Ana Asensio) tra le peregrinazioni della metropoli di New York. Lei è immigrata ispanica, e nella citt&a...

 

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni