X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1

Dalle stalle alle stelle: dove lavoravano le star prima di diventare famose

23/08/2017 15:00
Dalle stalle alle stelle dove lavoravano le star prima di diventare famose

Brad Pitt era la mascotte di un fast food specializzato in pollo fritto, Harrison Ford faceva il falegname, Johnny Depp vendeva penne a sfera, e Sean Connery posava come modello di nudo

Le star di Hollywood sembrano così perfette e irraggiungibili, che spesso è difficile accettare che si tratta di persone come tutte le altre, e che possono avere alle spalle un passato tutt’altro che roseo. Ecco perché è confortante sapere che anche loro hanno dovuto fare una lunga gavetta, spesso arrangiandosi con lavoretti che non avevano niente a che fare con le loro vere aspirazioni. Se Brad Pitt è passato dal lavorare in un fast food all’essere uno dei divi più celebri di Hollywood, forse c’è speranza per tutti?

Partiamo proprio da lui. Brad Pitt era un passo dal laurearsi in giornalismo quando ha deciso di mollare tutto e trasferirsi a Los Angeles, ma prima di sfondare grazie a film come “Thelma & Louise” e “Intervista col vampiro”, ha dovuto faticare parecchio. Oltre a consegnare frigoriferi, indossava un costume da pollo in quanto mascotte di un fast food, El Pollo Loco, e faceva l’autista di limousine. “Il mio lavoro era accompagnare ragazze a feste di addio al nubilato, cose così”, ha raccontato l’attore alla rivista People.

Prima di dedicarsi al cinema, George Clooney ha tentato di diventare famoso come giocatore di baseball con i Cincinnati Reds. Abbandonata quella strada, per anni ha sbarcato il lunario vendendo scarpe, lavorando come agente assicurativo porta e porta, e, addirittura, facendo il bracciante in una piantagione di tabacco.

Incredibile ma vero, dopo aver lavorato come facchino in un hotel, Tom Cruise era un passo dal diventare un prete cattolico, ma a quanto pare è stato espulso dal seminario per aver cercato di introdurre di nascosto dell’alcol. In seguito l’attore ha trovato in Scientology le risposte alla sua inquietudine spirituale.

Prima della consacrazione arrivata con “Edward mani di forbice”, Johnny Depp lavorava per una società di telemarketing che vendeva penne a sfera. Niente male, per il futuro protagonista del fortunatissimo franchise de “I Pirati dei Caraibi”.

Harrison Ford ha dovuto superare lunghi anni di gavetta prima di approdare al successo con “American Graffiti” e “Guerre Stellari”. Prima di diventare una delle più grandi star della storia di Hollywood, Ford lavorava come carpentiere a Los Angeles: si è ritrovato così a costruire mobili e a fare riparazioni per personaggi come Richard Dreyfuss, John Gregory Dunne, Joan Didion, Valerie Harper e Ray Manzarek.

Da ragazzo Hugh Jackman si è preso un anno sabbatico e ha fatto l’insegnante di educazione fisica in Inghilterra. Tornato in Australia, il futuro Wolverine ha deciso di vestire i panni del clown per animare le feste dei bambini, ma a quanto pare non era quella la sua strada. “Ero Coco il Clown, non conoscevo neanche un gioco di prestigio, ricordo ancora questo bambino di 6 anni che a una festa ha detto alla madre, ‘Mamma, questo clown è terribile, non conosce nessun gioco’ – e aveva ragione”. Jackman guadagnava 50 dollari a performance.

Se ci fosse un premio per il numero di lavori svolti prima di diventare famosi, Sean Connery probabilmente se lo aggiudicherebbe. Dopo essere stato costretto a rinunciare a una carriera in Marina, l’attore scozzese ha fatto il muratore, il lattaio, il modello di nudo, il calciatore, il camionista, la guardia del corpo, e persino il lucidatore di bare; il suo trampolino di lancio fu il terzo posto all’edizione del 1950 di Mister Universo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Articoli correlati

L'amore ai tempi di Hollywood, tra gossip, scandali e divorzi

In termini di gossip hollywoodiano, il 2016 è stato segnato dal divorzio tra Johnny Depp e Amber Heard, una vicenda dai risvolti piuttosto spiacevoli visto che la Heard ha addotto, tra i motivi della separazione, il fatto che l’ex-marito fosse un tipo violento a causa soprattutto dei suoi problemi di alcolismo. Oggi la storia sembra es...

 

George Clooney: Ella e Alexander sono i nomi dei figli

George Clooney e la moglie Amal Alamuddin sono diventati genitori di due bambini Ella e Alexander sono i nomi dei gemelli, nati il 6 giugno. George Clooney, di 56 anni si è sposato nel 2014 con l’avvocato Amal. Un anno prima aveva detto a Esquire: “Non ho mai avuto aspirazioni di matrimonio (…) Sono stato sposato nel 1989...

 

Plan B Entertainment, il grande successo di Brad Pitt nelle vesti di produttore

Con la clamorosa vittoria di “Moonlight” lo scorso febbraio, la Plan B Entertainment è riuscita ad aggiudicarsi il suo secondo premio Oscar per il miglior film in 4 anni; il primo l’aveva ottenuto all’edizione del 2013, grazie a “12 anni schiavo”. Le statuette vinte in questi anni avrebbero potute essere a...

 

Brad Pitt, dopo 8 mesi dal divorzio rievoca il matrimonio con Angelina Jolie

Brad Pitt parla della sua separazione da Angelina Jolie dopo otto mesi dalla fine del matrimonio. Pitt ha concesso l’intervista GQ Style che sarà nelle edicole statunitensi il 16 maggio: “La verità vi farà liberi, ma non se è terminata prima di te’, dice riferendosi ad un verso di David Foster Wallace&...

 

Il mostro della laguna nera, costruendo lo Universal Monsters Cinematic Universe

“Il mostro della laguna nera” farà parte della Universal Monsters, l’imponente saga con cui la Universal punta a rilanciare la sua collezione di creature dell’horror “vintage”. Le informazioni su questo reboot per ora scarseggiano; un paio di anni fa si vociferava che Scarlett Johansson fosse stata contatt...

 

Wolverine Vecchio Logan il comics che ha ispirato il film con Hugh Jackman

Logan - The Wolverine uscirà nelle sale cinematografiche italiane a partire dal prossimo primo marzo. Ancora una volta Hugh Jackman vestirà i panni di Wolverine, l’uomo dagli artigli in lega di metallo. Per l’occasione Panini Comics renderà nuovamente disponibile l’appassionante comics scritto da Mark Millar e...

 

Suburbicon, il nuovo film di George Clooney è una commedia nera scritta dai fratelli Coen

Il progetto. “Suburbicon” è il nuovo film diretto da George Clooney, che per questa sua ultima fatica si avvale di sceneggiatori importanti come i fratelli Coen e di una squadra di attori ricca di star, come Oscar Isaac, Matt Damon, Julianne Moore e Josh Brolin. L’opera è una commedia nera ambientata negli anni Cinqu...

 

Logan, con Hugh Jackman il terzo film spin-off su Wolverine

Lo spin-off. “Logan” è un film cinecomic diretto da James Mangold (“Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line”, “Quel treno per Yuma”) e interpretato principalmente da Hugh Jackman (“Prisoners”) e Patrick Stewart (presente in alcuni film di “Star Trek” e degli ...

 

Han Solo Anthology, a febbraio le riprese del film spin-off sul personaggio di "Star Wars"

Lo spin-off. Dopo il successo di “Rouge One: A Star Wars Story” è tempo di un altro spin-off sulle vicende di Guerre Stellari: quello su Han Solo, il famoso personaggio interpretato da Harrison Ford. Del film non si sanno ancora né il titolo né la trama (che comunque dovrebbe concentrasi sulla giovinezza del prota...

 

Gnomeo & Juliet: Sherlock Gnomes, il sequel del film d'animazione sui nani da giardino

Il sequel. Il 12 gennaio del 2018 dovrebbe essere distribuito nelle sale statunitensi “Gnome & Juliet: Sherlock Gnomes”, l’atteso seguito di “Gnomeo e Giulietta”, il film d’animazione del 2011 sui nani da giardino prodotto e musicato da Elton John. La trama del sequel è incentrata sulla sparizione di v...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni