X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

La torre nera: intervista all'editore di Stephen King, Robert K. Wiener

10/08/2017 08:00
La torre nera intervista all'editore di Stephen King Robert K. Wiener

Mauxa ha intervistato Robert K. Wiener, editore di Stephen King per la serie "La torre nera" da cui è stato tratto il film.

La torre nera (“The Dark Tower”) è il libro di Stephen King il cui adattamento è da oggi al cinema. Composto da sette volumi pubblicati dal 1982, racconta di Roland di Gilead, pistolero che appartiene a un ordine cavalleresco e che si trova in un ambiente deserto ell'anno 1800. La popolazione del deserto è composta da mutanti e demoni, e Roland deve inseguire uno stregone, "l'uomo in nero” fino alla misteriosa Torre Nera.

Mauxa ha intervistato l’editore della serie di romanzi, Robert K. Wiener, Presidente della Donald M. Grant Publisher Inc. La casa editrice ha pubblicato molte opere dello scrittore di fantascienza Robert E. Howard, di David Morrelle Karl Edward Wagner. Inoltre ha pubblicato “Il talismano” (1983) sempre di Stephen King e Peter Straub, il sequel “La casa del buio” (2001).  I primo volume della saga La torre enra" è "The Dark Tower: The Gunslinger - L'ultimo cavaliere", l'ultimo è  "The Dark Tower: The Wind Through the Keyhole - La leggenda del vento".

Tra le recenti pubblicazioni, “Here There Be Dragons” di Roger Zelazny con illustrazioni di Vaughn Bode.

D. "Here There Be Dragons” è uno dei più recenti libri pubblicati, che racconta di un mondo fantastico abitato da draghi. Come mai optate spesso per il genere fantasy?
Robert K. Wiener. Abbiamo pubblicato libri fantasy, horror e di fantascienza o di temi legati ad essi. Pubblichiamo le cose che ci piacciono: nel caso di "Here There Be Dragons” conoscevamo gli autori, Roger Zelazny e Vaughn Bode e abbiamo apprezzato la storia e le illustrazioni.

D. Infatti anche "Goblin Market”, il recente libro di Omar Rayyan tratto dal poema di Christina Rossetti è illustrato.
R. K. W. Quasi tutti i nostri libri sono illustrati. “Goblin Market” è stato pubblicato nel 1862. Il testo è facilmente disponibile. Ci piace molto l'arte di Omar Rayyan e gli abbiamo chiesto su quale progetto volesse lavorare. Ha scelto “Goblin Market”.

D. La prima vostra pubblicazione del romanzo di Stephen King "The Dark Tower" è del 1982. Fu realizzata in poche copie. Qual è la storia di questa pubblicazione?
R. K. W. Stephen King è stato un collezionista di libri pubblicati da Donald M. Grant. È stato a cena con lui a Rhode Island una sola volta. Disse che gli sarebbe piaciuto avere un libro illustrato, ben prodotto come quelli che Donald Grant pubblicava. Così Donald rispose che avrebbe pubblicato con piacere uno dei libri di Stephen se avesse una stria che reputava adatta per un tale trattamento. Pochi mesi dopo Mr. King gli mandò una lettera in cui esponeva a Donald una serie di racconti collegati scrivi da lui, pubblicati su una rivista di fantasy e fantascienza. Il resto è storia.

D. Molti libri da voi pubblicati sono diventati film. Qual è quello che ti è piaciuto di più?
R. K. W. "One Who Walked Alone” di Novalyne Price Ellis, da cui è stato il film "The Whole Wide World” (“Il mondo intero”, 1996) e che racconta la vita dello scrittore Robert E. Howard.

D. Tornando a Stephen King, come lavorate con lui: vi confrontate su alcune decisioni?
R. K. W. Le trame di Mr. King sono sue. Il suo editore o un agente fa fare copy editing, praticamente. E mi pare di aver capito che la famiglia di Mr. King spesso legga i libri a cui lui sta lavorando, e dia dei feedback.

D. Come scegliete le storie da pubblicare?
R. K. W. Pubblichiamo le cose che ci piacciono. Attualmente la maggior parte dei nostri progetti provengono da persone che conosciamo che o ci ha approcciato con un'idea.

D. Puoi darci qualche anticipazione sui prossimi progetti?
R. K. W. Ci sono alcuni libri d’arte nelle prossime pubblicazioni. Non voglio annunciare di più finché non sono prossimi ad essere conclusi.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
La torre nera

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

L'uomo di neve, intervista a Silvia Busuioc: 'siamo stati fortunati ad essere diretti da Tomas Alfredson'

Abbiamo intervistato in esclusiva Silvia Busuioc, attrice di origine moldava impegnata in numerosi progetti cinematografici e televisivi. D: Sei nel cast del nuovo film di Tomas Alfredson "L'uomo di neve", come consideri questa esperienza?  R: È stato un grande onore lavorare accanto a due attori premio Oscar come ...

 

Recensione del film The Force, lo sguardo sui maltrattamenti della polizia apprezzato dalla critica

The Force è il film documentario di Peter Nicks, uscito in queste settimane negli Stati Uniti e apprezzato dalla critica. Ha vinto il premio come migliore opera al Sundance Film Festival. La Polizia di Oakland è famosa per la sua cattiva condotta e scandali, anche a causa delle tensioni razziali che favoriscono comportamenti desueti....

 

'Loro', Toni Servillo è Berlusconi sul set del nuovo film di Paolo Sorrentino

Le riprese di “Loro” sono cominciate lo scorso agosto a Roma; oggi la lavorazione del film sarebbero “già a metà”, stando a quanto dichiarato ai microfoni di “Un giorno da pecora” da uno degli attori protagonisti, Riccardo Scamarcio. Oltre ovviamente a Toni Servillo, che ormai sta a Paolo Sorrentin...

 

Bad Moms Christmas, nuove immagini del film

Nuove clip sono state diffuse di “Bad Moms Christmas”, il film di Jon Lucas e Scott Moore sequel di “Bad Moms”. Le tre mamme irriverenti (Mila Kunis, Kristen Bell, Kathryn Hahn) per il Natale devono organizzare una vacanza per le rispettive famiglie, nonché ospitare le proprie madri. Alla fine del viaggio le protagon...

 

Recensione del film It

It è il film horror di Andy Muschietti, tratto dal romanzo di Stephen King. La regia dall’inizio pretende di mostrare i vari punti di vista, e ciò allenta la tensione del film: il piccolo George (Jackson Robert Scott) cerca di prendere la sua barchetta di carta che scivola per la strada bagnata. All’improvviso da dentro l...

 

Film più visti della settimana, le novità sono 'Happy Death Day' e 'The Foreigner'

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 13 al 15 ottobre 2017 segna l’entrata al primo posto dell’horror “Happy Death Day” (“Auguri per la tua morte”, 26.039.025 dollari): una studentessa del college rivive il giorno del suo omicidio, fino a scoprire l'identità del suo kille...

 

La battaglia dei sessi, incontro con i registi del film

La battaglia dei sessi (“Battle of the Sexes”) è il film diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris, con Steve Carrel e Emma Stone. Mauxa ha partecipato alla conferenza stampa del film con i registi. La storia evoca la partita di tennis avvenuta il 20 settembre 1973 tra Bobby Riggs e Billie Jean King: la ventinovenne tennista gi...

 

L'alba del mondo: dal romanzo al film, intervista allo scrittore Rhidian Brook

Rhidian Brook è autore di “The Aftermath” (“L’alba del mondo”) , libro che diverrà un film nel 2018 interpretato da Alexander Skarsgård, Keira Knightley e diretto da James Kent. Mauxa l'ha intervistato. La storia racconta - nella Germania del 1946 - della giovane Rachael Morgan che arriva con l&rsq...

 

Splinter Cell, Tom Hardy protagonista del film ispirato ai videogiochi Ubisoft

L’“Assassin’s Creed” con Michael Fassbender è stato un flop caduto subito nel dimenticatoio, ma questo non ha scoraggiato la Ubisoft, che si dice ancora intenzionata a trasformare in un film “Splinter Cell”, l’altro franchise che l’ha resa uno dei colossi del settore videogames. Tom Hardy si &...

 

Gus Van Sant, il nuovo film è 'Don't Worry'

Gus Van Sant è al lavoro al nuovo film, dal titolo “Don't Worry, He Won't Get Far on Foot”. La vicenda ruota attorno a John Callahan (Joaquin Phoenix), che a 21 anni dopo un incidente d’auto resta paralizzato. Il giovane però non demorde, e comincia dipingere come forma di terapia. Nel cast ci sono anche Jonah Hill...

 


Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin