X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Realtà virtuale, l'evoluzione della nuova frontiera dell'intrattenimento

02/08/2017 15:00
Realtà virtuale l'evoluzione della nuova frontiera dell'intrattenimento

È una tecnologia ancora imperfetta e riservata a pochi, ma il crescente interesse mostrato sia dalle grandi case di produzione hollywoodiane che dal Festival di Venezia ne certifica le enormi potenzialità

Seppure allo stato embrionale, le possibilità offerte dalla realtà virtuale fanno gola a molti. Negli ultimi anni, tutte le più importanti major di Hollywood hanno deciso di sperimentare in questo settore, e il futuro sembra promettere ulteriori investimenti.

La 20th Century Fox è forse la casa di produzione che al momento sta puntando di più sulla VR, come dimostra anche la nascita dell’apposita divisione FoxNext. È stata la prima a lanciare un prodotto di questo genere con “The Martian VR Experience”, svelato lo scorso novembre a Las Vegas. Dopo quel primo tentativo, è ricorsa sempre più spesso alla realtà virtuale per dare una marcia in più alle sue campagne di marketing: l’ha fatto, ad esempio, con “Alien: Covenant”, offrendo un’esperienza in VR intitolata “Alien: Covenant in Utero” e prodotta dallo stesso Ridley Scott.

Gli altri “big”, come ad esempio la Warner Bros. e la Paramount, non sono da meno. La Warner ha deciso di utilizzare abbondantemente la VR nella promozione del prossimo film di Spielberg, “Ready Player One” (ambientato, non a caso, dentro un gioco di realtà virtuale), mentre la Paramount ha rilasciato la sua prima esperienza in VR per Oculus Rift nell’ambito della campagna promozionale per il remake live-action di “Ghost in the Shell”.

In maniera analoga, lo scorso 30 giugno la Sony ha pubblicato “Spider-Man: Homecoming VR”, un gioco che permetteva all’utente di sparare ragnatele e di volteggiare tra i grattacieli di New York, mentre la Universal è ricorsa alla realtà virtuale per promuovere il primo capitolo del suo “Dark Universe”, “La mummia” con Tom Cruise. Il progetto è il risultato della collaborazione tra lo studio e la 5th Wall, un’agenzia specializzata in VR e video a 360°.

Anche i più prestigiosi festival internazionali sembrano intrigati dalla realtà virtuale: quest’anno a Venezia ci sarà il primo concorso in assoluto per prodotti VR, nell’ambito della sezione Venice Virtual Reality. Che il festival più antico del mondo fosse affascinato da questo nuovo mezzo, lo si era intuito già l’anno scorso, con l’apertura del VR Theatre e la presentazione in anteprima mondiale del lungometraggio “Jesus VR: The Story of Christ”.

Presidente della giuria della Venice Virtual Reality sarà il leggendario regista John Landis. Al suo fianco ci saranno la sceneggiatrice e regista francese Céline Sciamma, e l’attore e regista Ricky Tognazzi. Tre i premi che dovranno attribuire: Miglior Film VR, Gran Premio della Giuria VR, Premio per la Migliore Creatività VR.

In tutto la sezione conta 31 film, di cui 22 in concorso. Riportiamo brevemente alcuni titoli.

My name is Peter Stillman” è un’esperienza VR creata dalla 59 productions, che mescola animazione tradizionale e tecnologia all’avanguardia per annullare il confine tra realtà e fantasia, facendo immergere lo spettatore in un noir teso e coinvolgente.

The Argos File” è un’esperienza VR live-action a tinte fantascientifiche che permette allo spettatore di immedesimarsi nel ruolo di un detective impegnato a risolvere omicidi avvalendosi dei ricordi dei morti.

Snatch VR Heist Experience” è un progetto interattivo con Rupert Grint e Luke Pasqualino come protagonisti, che permetterà allo spettatore di unirsi a una banda di truffatori.

Infine, c’è l’interessante esperimento di “Gomorra VR – We own the streets”, concepito con l’intento di traghettare gli spettatori di “Gomorra – La serie” dalla seconda alla terza stagione.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Altri articoli Home

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 

Le star di Hollywood con le case più grandi e costose, da Will Smith a Oprah

Ogni cosa ad Hollywood segue il principio del “bigger than life”: tutto è più grande, più bello, più intenso, e le case delle star non fanno eccezione. Leonardo DiCaprio possiede almeno quattro ville, ma la prima è stata quella ad Hollywood Hills, comprata dopo il successo di “Titanic” per...

 

Il Festival di Venezia proietterà il film 'Il cavaliere elettrico'

La Mostra del Cinema di Venezia presenterà il film “Il cavaliere elettrico” (1979), diretto da Sydney Pollack. La proiezione avverrà dopo la consegna dei Leoni d’Oro alla carriera a Jane Fonda e Robert Redford, protagonisti del film. La storia raccontata è quella di Sonny Steele (Redford), cowboy in pensione ...

 

Lenny Abrahamson, il regista è sul set del nuovo film 'The Little Stranger'

Lenny Abrahamson è al lavoro al nuovo film “The Little Stranger”. Il regista è stato candidato nel 2016 all’Oscar per il film “Room”, con cui Brie Larson ha ottenuto il premio come migliore interpretazione (leggi l'intervista all'attore del film). “The Little Stranger" racconta la vicenda del dotto...

 

Recensione del film Monolith

Monolith è il film di Ivan Silvestrini, che racconta di una madre che lascia il figlio in un nuovo prototipo di auto da cui è impossibile uscire. Nel cast ci sono Katrina Bowden (già vista in “Hard Sell”, la serie tv “30 Rock” in cui ha recitato per sette stagioni), Damon Dayoub, Brandon Jones e Ashley ...

 

Bruce Springsteen, una sua canzone presente nel film 'Cars 3'

Bruce Springsteen è presente nel film della Disney “Cars 3” (leggi l'intervista al cast vocale), in uscita in Italia il 14 settembre 2017. La canzone nel film è il suo successo "Glory Days”, del 1984 e contenuta nell’album “Born to Usa”. Nel film è cantata da Andra Day. Il film “Cars 3...

 

La torre nera: intervista all'editore di Stephen King, Robert K. Wiener

La torre nera (“The Dark Tower”) è il libro di Stephen King il cui adattamento è da oggi al cinema. Composto da sette volumi pubblicati dal 1982, racconta di Roland di Gilead, pistolero che appartiene a un ordine cavalleresco e che si trova in un ambiente deserto ell'anno 1800. La popolazione del deserto è composta ...

 

Captive State, il nuovo film di fantascienza di Rupert Wyatt

Rupert Wyatt ("L'alba del pianeta delle scimmie") e John Goodman si sono riuniti sul set di “Captive State”, nuovo film di fantascienza che promette forti toni da thriller. Goodman e Wyatt sono alla loro seconda collaborazione dopo “The Gambler”, il poliziesco con Mark Wahlberg diretto da Wyatt nel 2014. Per mesi la tr...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni