X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

L'arte digitale, dai negativi dei film alla metafisica: intervista all'artista Lisa Wray

26/06/2017 08:00
L'arte digitale dai negativi dei film alla metafisica intervista all'artista Lisa Wray

Mauxa ha intervistato Lisa Wray, una delle artiste pioniere dell'arte digitale.

Lisa Wray è una delle pioniere dell’arte digitale. In particolare l’artista ha creato un nuovo tipo di arte (tradigital) che coniuga pittura tradizionale, disegno, fotografia con i media digitali, come software e strumenti informatici.

Mauxa l’ha intervistata. Lisa Wray nel 1990 ha trovato gli unici due posti negli Stati Uniti in grado di assemblare i suoi prototipi: a Houston e a Washington DC. La macchina che è riuscita a mettere in produzione le sue opere era stata inizialmente sviluppata dal Dipartimento della Difesa. Partendo da foto a colori o negativi di film, realizza le sue opere.

D. Come si crea un lavoro attraverso l’arte digitale?

Lisa Wray. L'arte tradigital combina i media misti - che potrebbero essere dipinti, disegni, fotografie di frattali - con l’informatica, inserendo le opere nel computer attraverso una scansione. I colori, il ritocco e le ri-lavorazioni vengono poi stampati. È ciò che io chiamo un’opera originale. Un po’ come un negativo in una camera oscura.

D. Qual è il tuo ultimo lavoro?

Lisa Wray. Il mio recente lavoro - che ho anche sviluppato negli ultimi 30 anni - è Reiki Tarot.

D. Come è nata la tua ispirazione per questo tipo di digitale?

L. W. Stavo cercando di capire che come il mio stile si sarebbe adattato all’arte normale, e così ho cominciato a leggere brani tratti dagli scritti di pittori e scultori per imparare il modo in cui quegli artisti concepirono l’arte. Mi sono imbattuta in alcuni scritti di Giorgio De Chirico, dei primi anni del 1900.

D. Un pittore italiano, che visse a Roma. Cosa ti ha colpito in particolare?

L. W. In particolare lui parla della sua "pittura metafisica”, con idee molto simili alle mie. Così io chiamo il mio stile “Metafisica”. Lui dice in particolare: "Per diventare veramente immortale l'opera d'arte deve sfuggire tutti i limiti umani: Logica e buon senso creeranno solo interferenza. Ma una volta che queste barriere saranno rotte, si entrerà nelle regioni in cui esistono visioni d'infanzia e sogno".

D. Quindi una realtà ulteriore?

L. W. Sì, infatti lui dice: "Ogni cosa ha due aspetti: l'aspetto attuale, che vediamo quasi sempre e che gli uomini comuni percepiscono, e l'aspetto spettrale e metafisico, che solo rari individui possono osservare nei momenti di chiaroveggenza e di astrazione metafisica. Un'opera d'arte deve raccontare qualcosa che non figura nel suo contorno. Ricordo un giorno vivido d’inverno a Versailles: il silenzio e la calma regnava sovrana. Tutto mi guardò in maniera misteriosa, gli occhi erano in discussione. E poi mi sono resa conto che ogni angolo del palazzo, ogni colonna, ogni finestra possedeva uno spirito impenetrabile. In quel momento sono venuta a conoscenza del mistero che spinge gli uomini a creare certe forme strane. E la creazione è apparsa più straordinaria dei creatori.

D. Ritieni che la tecnologia possa aiutare l'arte?

L. W. Ralph Mayer ha scritto nel 1978 nel libro “The artist's handbook of materials and techniques” che l'applicazione diffusa di nuove e migliori materie prime e modalità tecniche, quasi sempre coincidono con l'introduzione di nuove forme d’arte. Si tratta di nuovi standard di eccellenza, sia artistici che tecnici. Esse diventano espressioni artistiche tanto complete quanto gli standard tradizionali più anziani.

D. Qual è il tuo film preferito e perché?

L. W. Amo il filmElizabeth” con Cate Blanchett. La storia è affascinante, la sceneggiatura è ben scritta, la recitazione è superba, come le scene e i costumi.

D. Hai mai visitato l'Italia?

L. W. No, ma mi piacerebbe. I genitori di mio marito - scomparso nel 2010 - sono giunti a Ellis Island dall’Italia, da Camerino e Perugia. Se i lettori di Mauxa vogliono vedere i miei lavori sono sul sito www.lisawray.com

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dunkirk, in previsione degli Oscar 2018 il film esce in 50 cinema

Dunkirk di Christopher Nolan sarà distribuito nuovamente negli Stati Uniti in previsione della stagione degli Oscar 2018 (leggi l'intervista all'attore). La Warner Bros. ha confermato che uscirà in 50 cinema IMAX e 70mm a partire dal 1 dicembre, a New York, Los Angeles, Chicago, San Francisco. Si prevede che dal 24 gennaio 2018 - gio...

 

The Florida Project, intervista al regista del film Sean Baker

The Florida Project è il film di Sean Baker che ha ottenuto un ottimo consenso di critica. Interpretato da Willem Dafoe, è ambientato in un tratto di strada appena fuori da Disney World, a Miami: la bambina di sei anni Moonee (Brooklynn Prince) vive con la madre Halley (Bria Vinaite). Abitano vicino al "The Magic Castle", un motel eco...

 

Jennifer Lawrence e Emma Stone insieme in un film

Durante la tavola rotonda organizzata da The Hollywood Reporter, le attrici Jennifer Lawrence ed Emma Stone hanno affermato di voler lavorare ad un progetto insieme. L’incontro è avvenuto il 15 novembre, e vi hanno partecipato anche Mary J. Blige, Jessica Chastain, Allison Janney e Saoirse Ronan. "Mi piacerebbe molto. Continuo a...

 

Recensione del film ‘Most Beautiful Island’

Most Beautiful Island è il film di Ana Asensio uscito in questo giorni nelle sale statunitensi, ben accolto dalla critica. Lo stile è documentaristico, con la macchina da presa che pedina la protagonista Luciana (la stessa Ana Asensio) tra le peregrinazioni della metropoli di New York. Lei è immigrata ispanica, e nella citt&a...

 

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=23215079&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1