X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Cinquanta Sfumature d'Arte, l'evento che ripropone le tensioni del film

08/06/2017 07:00
Cinquanta Sfumature d'Arte l'evento che ripropone le tensioni del film

Il film "Cinquanta Sfumature di Nero" ha ispirato delle opere proposte nella mostra a Roma "Cinquanta Sfumature d'Arte"

Cinquanta Sfumature d’Arte è l’evento che si è svolto ieri presso la Galleria Vittoria a Roma, nella storica Via Margutta creando un connubio con il film “Cinquanta Sfumature di Nero”, uscito in dvd.

Le opere ripropongono in maniera libera le tensioni dei protagonisti del film “Cinquanta sfumature di nero”, diretto da James Foley e interpretato da Jamie Dornan e Dakota Johnson.

“Tutte le arti hanno un connubio tra loro - ci dice la curatrice della mostra Tiziana Todi - Le arti pittoriche, visive, il cinema, la moda in realtà sono l'espressione artistica di ognuno di noi. L'esposizione nasce dall'esigenza di mostrare come anche il film è l'arte siano legati da una comunicazione immediata”.

D. Perché avete scelto proprio questo film?

Tiziana Todi. Ce l'hanno proposto, noi siamo una galleria particolare. Dal 1974 promuoviamo l'arte. Gli artisti giovani sono quelli che ci danno maggiore soddisfazione, e il film si sposa con questa audacia.

In esposizione ci sono tre sculture, mentre le altre sono tele. Innovativa è la presenza di un'opera di arte digitale. Ad esporresono Chiara Abbaticchio, Tiziana Befani, che ripropone una versione digitale della scultura “Estasi della beata Ludovica Albertoni” (1674) di Gian Lorenzo Bernini. Etty Bruni, Salvatore Baylon, Stefania Catenacci, Patrizio De Magistris, Letizia Lo Monaco, Debora Malis, Fabio Santoro, Rosemary Salkin Sbiroli, Gualtiero Redivo e Lucio Rossi.

D. La tecnologia aiuta l'arte?

T. T. Secondo me l'arte è un gesto, un istinto , un sentimento. Le tecnologie possono coadiuvarla.

D. Come si è evoluta l'arte negli ultimi anni?

T. T. Prima c'erano gli artisti  storicizzati, come Umberto Mastroianni, Pericle Fazzini, Mario Ceroli. Poi si è passati all'esigenza di esporsi, di avere una visibilità. In definitiva si è evoluta non solo a livello di immagine, ma anche di come viene fruita. In realtà l'obbiettivo è sempre quello di creare un racconto.

D. Ora anche le banche investono in opere d’arte. Come è mutato il mercato dell’arte?

T. T. Le grandi istituzioni fanno acquisti degli artisti storicizzati. C'è l'arte del piacere, e  quella dell'investimento. 

D. Come scegliete gli artisti da promuovere?

T. T. Noi da anni facciamo promozione di artisti, cominciamo un percorso con loro, dalla scelta delle opere dove puntare di più. Da lì iniziamo a collaborare. Si cerca di fare un tragitto insieme. La scelta si basa molto sull'istinto.

Chiediamo a Tiziana Befani, che ha creato l’opera “beata Ludovica Albertoni" come abbia deciso di unire l’arte classica del Bernini con quella digitale. “Io vengo dalla pittura tradizionale, con tele, velature. Termini da pittore classico. Però poi ho cominciato a lavorare nella grafica, affacciandomi al digitale. Usando il Mac, Photoshop, mi sono chiesta come potesse essere inserire opere grafiche in un ambiente digitale”.

D. Come hai realizzato quest’opera?

Tiziana Befani. Prima l’abbiamo scansionata, poi inserita in un file digitale. Da lì abbiamo creato dei livelli, strato su strato: photoshop usa dei livelli per ricreare degli stati di colore, così come fa il pittore quando dipinge. Questo quadro che si intitola “beata Ludovica Albertoni”: ho estrapolato l'immagine da una scultura del Bernini, “Estasi della beata Ludovica Albertoni” che si trova nella Chiesa di San Francesco a Ripa. L'ho ambientata in un luogo diverso, sfociando nella metafisica, inserendola in un ambiente diverso.

D. È l’incontro tra classico e moderno che colpisce nell’opera.

Tiziana Befani. Sì, lei ha una sensualità mistica che Bernini ha voluto rendere. Quindi si collega al film “Cinquanta sfumature di nero”. Una donna in estasi. Ecco il concetto che mi ha portato a questa idea.

D. Il digitale quindi è una risorsa?

Tiziana Befani. Da sei mesi di lavoro si passa a venti giorni: quindi aiuta. In più questa opera è ritoccata a mano, montata su un pannello di novanta centimetri per ottanta. E poi lavorata.

D. Continuerai con l’arte digitale?

Tiziana Befani. Certo. Secondo me l'arte digitale è il futuro.

D. Il libro “Cinquanta sfumature di nero” è tratto dal romanzo di E. L. James. Qual è il tuo libro preferito?

Tiziana Befani. Quello su cui ho lavorato fino a questi giorni. “Civiltà del mare, la grande storia della Marineria Italiana”, di vari autori ed edito da Progetto Editoriale Editions. Il libro affronta da ogni punto di vista affronta il mediterraneo.

Il dvd di “Cinquanta sfumature di nero” contiene anche extra come l’intervista al regista James Foley che spiega come la sua visione abbia dovuto soddisfare le aspettative dei fan; i nuovi personaggi come Jack Hyde, Leila, Elena Lincoln; uno speciale su “Il ballo in maschera” esplorando la scenografia, i costumi; un’intervista all’autrice E.L. James e allo sceneggiatore Niall Leonard. Inoltre è disponibile anche in 4K Ultra HD, che permette una visione immersa nelle scenografie e nella fotografia.

Infine chiediamo a Tiziana Todi - la cui galleria è a due numeri civici dopo l’abitazione di Federico Fellini - quale sia il suo film preferito. “I film di fantascienza sono quelli che mi piacciono. Perché ti trasportano in altri mondi, come è l'arte. I film che ti fanno evadere. Anche ‘Cinquanta sfumature di nero’ ti fa sognare, ti fa immaginare un mondo che non c’è. Io ho lavorato anche con Fellini: l’unica scultura che è stata realizzata del suo busto fu scolpita qui”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

David Lynch racconta a Lucca la meditazione trascendentale

Il Lucca Film Festival ha organizzato un incontro con il regista David Lynch. L’autore di “Mulholland Drive”, “The Elephant Man” ha presentato i primi due episodi della terza stagione di “Twin Peaks”, serie la cui seconda stagione è ora in onda su Sky Atlantic (leggi l’intervista all’att...

 

Magic Tree House, la serie di Mary Pope Osborne diventa un film

La serie di libri per ragazzi “The Magic Tree House” approda sul grande schermo: la Lionsgate ha acquistato i diritti per tutti e 54 i libri scritti in questi ultimi 25 anni dall’autrice Mary Pope Osborne, e ha già avviato la produzione dell’adattamento, con la speranza che diventi il primo capitolo di un franchise ci...

 

Johnny Depp al Festival di Glastonbury critica Donald Trump

L’attore Johnny Depp durante il Festival di Glastonbury in Inghilterra ha effettuato dei commenti riguardo il Presidente Donald Trump. Dopo la proiezione del film del 2004 “The Libertine” l’attore si è rivolto al pubblico dicendo: “Penso che abbia bisogno... di aiuto. Quando è stata l'ultima volta che un...

 

Festival Internazionale del Cinema di Valencia, varietà e creatività: intervista al direttore

Il Festival Internazionale del Cinema di Valencia - Cinema Jove è giunto alla 32esima edizione. Inizia oggi nella città della Comunità Valenciana per proseguire fino al 1 luglio. Nato per dare voce ai giovani registi internazionali, è diventato un punto di riferimento per le varie forme di espressione che riesce a conci...

 

I 100 personaggi più potenti di Hollywood secondo la rivista THR

La rivista The Hollywood Reporter ha stilato la classifica annuale delle 100 persone più influenti nel settore cinematografico e televisivo. Per redigerla - come riporta la stessa rivista - ci si è basati sulla capacità finanziaria dei personaggi, sulla possibilità di accedere a ingenti somme di denaro o al numero di se...

 

Aspettando il Re, intervista all'attrice Christy Meyer: 'la recitazione è stata messa a dura prova'

"Aspettando il Re" (Titolo originale: "A Hologram for the King") è uscito nelle sale cinematografiche italiane il 15 giugno, distribuito da Lucky Red. Il film è diretto da Tom Tykwer e basato sull'omonimo romanzo di Dave Eggers pubblicato nel 2012. Il personaggio principale è interpretato da Tom Hanks.  Leggi la rec...

 

Recensione del film Transformers - L'ultimo cavaliere

"Transformers - L'ultimo cavaliere" è il film di Michael Bay con Mark Wahlberg, Anthony Hopkins, Laura Haddock. In assenza di Optimus Prime - robot leader della fazione dei benevoli Autobot ma ora partito  alla ricerca del suo "creatore" - inizia una lotta tra l'organizzazione militare dei Transformers Reaction Force e i Transform...

 

Cattivissimo Me 3, incontro con il cast: Arisa, Max Giusti e Paolo Ruffini

Abbiamo incontrato a Roma il cast vocale di “Cattivissimo Me 3”, il film di Pierre Coffin e Kyle Balda, prodotto da Chris Meledandri e in uscita il 24 agosto 2017. A dare le voci ai protagonisti sono la cantante Arisa, gli attori Max Giusti e Paolo Ruffini. Il cattivo Gru è stato licenziato dalla Lega anti Cattivi, e si trova in...

 

L'amore ai tempi di Hollywood, tra gossip, scandali e divorzi

In termini di gossip hollywoodiano, il 2016 è stato segnato dal divorzio tra Johnny Depp e Amber Heard, una vicenda dai risvolti piuttosto spiacevoli visto che la Heard ha addotto, tra i motivi della separazione, il fatto che l’ex-marito fosse un tipo violento a causa soprattutto dei suoi problemi di alcolismo. Oggi la storia sembra es...

 

Inferno, il film con Tom Hanks dal libro di Dan Brown è su SkyCinema e NowTv

Inferno, il film tratto dal romanzo di Dan Brown arriva in televisione si Sky Cinema e NowTv, dal 10 luglio. Il film - che ha incassato 220 milioni di dollari - sarà anche preceduto dalla messa in onda di due film tratti sempre dai romanzi dello scrittore di Exeter. Il 2 luglio è trasmesso “Il Codice Da Vinci”, in cui il ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni