X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Get Even, recensione videogame per PS4 e Xbox One

29/06/2017 14:00
Get Even recensione videogame per PS4 Xbox One

Get Even è uno sparatutto atipico, dai forti connotati psicologici ed emotivi, un viaggio intricato e pieno di segreti da scoprire

Get Even è un videogioco molto particolare, un progetto che si differenzia sensibilmente dalla classica impostazione degli sparatutto in prima persona. Le meccaniche e la spiccata propensione narrativa, attorno a cui è pensata l’intera avventura principale, ci conduce in un percorso pervaso da una forte vena emotiva e psicologica. Il titolo è prodotto dal piccolo studio polacco The Farm 51 che, grazie all’aiuto di Bandai Namco, ha portato avanti una produzione minore, nel budget, ma non nelle intenzioni di affascinare e intrattenere il giocatore con tematiche e situazioni ricercate.

L’incipit di Get Even serve a delineare una trama complessa e ramificata, che si svilupperà attraverso ricordi e avvenimenti vissuti in una sorta di realtà virtuale, grazie al visore tecnologico Pandora. Il prologo introduce il protagonista, Cole Black, classico ex mercenario intento nella liberazione di un ostaggio, una ragazza rapita da un gruppo sconosciuto. La missione, tuttavia, non va secondo i piani, e al suo risveglio Cole si ritrova in una stanza, senza ricordare nulla di cosa gli sia accaduto e con la voce del dottor Red a rompere il silenzio. Attraverso le mura del manicomio, abbandonato e fatiscente, il dottore sarà la nostra guida e ci condurrà verso il tentativo di riacquisire i ricordi, come se si trattasse di uno specifico trattamento.



Il gameplay di Get Even è un ibrido tra un walking simulator, dove cercare indizi ed informazioni, e un action in prima persona, in cui fasi stealth e da sparattutto tentanto di fondersi. La strategia pacifica rimane quella più indicata, per evitare degli scontri a fuoco poco curati dal punto di vista del feeling delle armi e dell’intelligenza artificiale, con situazioni spesso frustranti e poco soddisfacenti. L’utilizzo del visore e di alcune particolari armi, come una pistola capace di aggirare le coperture, tuttavia, donano un po’ di originalità alle meccaniche da FPS. Dal lato meramente esplorativo, la ricerca di documenti, registrazioni audio e la risoluzione di semplici enigmi ci conduce a scoprire dettagli interessanti della trama, che trova il suo maggior pregio proprio nel discernimento del background narrativo, piuttosto che attraverso dialoghi alquanto banali. Ad aiutarci nelle nostre “passeggiate” all’interno del manicomio vi sono alcuni oggetti, come uno scanner, un visore ad infrarossi, il nostro cellulare ed una luce ultravioletta.



La grafica di Get Even non è l’aspetto più curato della produzione, nonostante atmosfere e riproduzione dell’ambiente contribuiscano ad aumentare l’immersività del giocatore. Essendo un progetto a basso budget, non bisognerà quindi aspettarsi un elevato livello di dettaglio o modelli poligonali particolarmente complessi, accanto ad alcune imperfezioni tecniche, come una fluidità non sempre stabile. La scarsa effettistica trova però un contraltare dalla palette cromatica scelta, che cerca di replicare in maniera realistica ogni situazione ed ambiente esplorato. A contribuire a questo, un sonoro davvero efficace, tra rumori e musiche perfettamente integrate tra loro e che seguono tutto ciò che succede a schermo, per un risultato finale assolutamente di alto livello.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni