X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione del film Burden, l'opera sull'arte pericolosa acclamata dalla critica

30/05/2017 08:00
Recensione del film Burden l'opera sull'arte pericolosa acclamata dalla critica

"Burden" è il film che racconta la storia dell'artista Chris Burden.

Abbiamo visto “Burden”, il film biografico acclamato dalla critica, diretto da Richard Dewey e Timothy Marrinan e attualmente nelle sale statunitensi e in digital download. È un ritratto spudorato su Chris Burden, artista che ha espresso la creatività nei limiti delle possibilità umane, mettendosi lui stesso in pericolo.

Burden - scomparso nel 2015 - ha creato un’arte pericolosa, tanto che in “Trans-fixed” si è crocifisso sulla parte posteriore di un’automobile a Venezia, emulando la morte di Cristo. In un’altra performance si è confinato in un armadietto per cinque giorni ad Irvine. In un altro caso era seduto senza abiti in un museo, circondato da fiamme. Ciò è accaduto negli anni ’70 e ‘80, divenendo uno dei simboli più fotografati e iconici di Los Angeles. In “Shot” l'artista è stato colpito con un fucile da un amico, e l'evento è stato fotografato.

In seguito la sua arte è divenuta spettacolare, nel senso di creare scalpore: in “Urban Light” (2008) ha creato un complesso di lampioni antichi illuminati, di dimensioni diverse al di fuori del Los Angeles County Museum of Art, e le persone potevano entrare nell’opera.

Una sua opera è stata venduta per 3 milioni di dollari, e i registi Timothy Marrinan e Richard Dewey nel film "Burden" mostrano proprio come le sue creazioni siano sempre state contraddistinte dalla concretezza, tanto da raccontare anche la società degli ultimi decenni. Lo fa con materiali video rari, interviste agli artisti Marina Abramovic, Vito Acconci, Larry Bell, Billy Al Benston, Bruce Dunlap.

Se una delle donne che si è prestata ad una performance stava per essere sgozzata, ora la vediamo essere intervistata, fiera delle possibilità che ha offerto a quest’arte.

In un’altra performance Burden si posiziona accanto ad una lastra di cemento, sopra cui c’è una gru che fa cadere dei pilastri di metallo che si conficcano nella sostanza, con il pericolo che colpiscano lo stesso Burden.

Forse l’opera più perfetta è “Metropolis II” (2011): delle macchinine sfrecciano sopra strade di plastica, soprastanti dei modellini di edifici. Ci sono sei corsie, con auto che corrono a 240 miglia all’ora e quando le vetture raggiungere il fondo, si alzano con tre nastri trasportatori. Questa opera è stata mostrata al Los Angeles Country Museum e acquistata dal magnate Nicolas Berggruen , e già nel titolo rievoca il film di Fritz Lang del 1927, ma reso più pauroso dalla contemporaneità.

In “What My Dad Gave Me” (2008) le parti di un meccano di metallo compongono una torre alta venti metri, e posizionata per un anno al Rockefeller Center.

È la curiosità nel mostrare le opere di Burden che ha sancito il successo del documentario, che la critica ha definito capace di far comprendere un artista innovativo (The Hollywood Reporter), che ha sempre cercato una ricerca sincera nel suo modo di essere costruttore di incantesimi (Los Angeles Times), “complesso, misterioso ma vincente” (Variety). Per il The Guardian il film racconta come Burden abbia avuto forse solo una colpa, ossia quella di essere troppo diretto: ma ciò si è poi reso necessario.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Norwegian International Film Festival: il cinema tra i fiordi, intervista al direttore

Il Norwegian International Film Festival è il maggior evento cinematografico della Norvegia, che si è sempre contraddistinto per saper alternare opere popolari con film indipendenti. Si svolge dal 20 al 26 agosto: Mauxa ha intervistato il direttore, Tonje Hardersen. D. Una sezione del Norvegian Film Festival è il nordic focus....

 

The Nun, nel 2018 lo spin off di The Conjuring Il caso Enfield

Si sono ufficialmente concluse le riprese di “The Nun”, spin-off di “The Conjuring – Il Caso Enfield”; a confermarlo è stato lo stesso regista, Corin Hardy. Quando il primo “The Conjuring - L’evocazione” è arrivato al cinema – era l’estate 2013 – nessuno si aspettava l...

 

Icarus, il film sullo scandalo sportivo del doping

Icarus è il documentario di Bryan Fogel disponibile on-demand, che racconta uno degli grandi scandali sportivi più recenti. Bryan Fogel per scoprire come gli atleti possano continuare a camuffare l’assunzione di sostanze dopanti, ha usato alcune sostanze e poi si è sottoposto ai alcuni test. Fogel è un cicli...

 

Il fantasma di mezzanotte, il film horror sulla diffidenza

Il fantasma di mezzanotte (“The ci and The Cannavaro”) è il film del 1939 diretto da Elliott Nugen, che usciva in questi giorni in Italia. Dieci anni dopo la morte del milionario Cyrus Norman, il suo avvocato Crosby e i suoi sei parenti giungono al suo castello gotico nel sobborgo vicino a New Orleans. Devono ascoltare la lettur...

 

Festival di Venezia 2017, première del film di Jean Rouch ambientato in città

Al Festival di Venezia 2017 sarà proiettato “Cousin, cousine” (“Cugino, cugina”, 1985-1987), cortometraggio dell’etnografo Jean Rouch girato nella città veneta. Il cortometraggio (lungo 34 minuti) vede Mariama e Damouré, due cugini che giungono a Venezia per cercare una reliquia persa molto tempo ...

 

Beautiful The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni