X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gli effetti visivi - VFX, dal film 'Gold' alla serie 'American Gods': l'intervista

19/05/2017 08:00
Gli effetti visivi - VFX dal film 'Gold' alla serie 'American Gods' l'intervista

Come nascono gli effetti visivi? Ce lo raccontano Rosario Barbera e Gaia Bussolati che hanno lavorato al film "Gold" e alla serie tv "American Gods".

Gold - La grande truffa - attualmente nelle sale - è uno dei film che si è avvalso di effetti visivi (VFX), che a contrario degli effetti speciali si applicano in fase di post-produzione. Ma devono essere pianificati e modellati in scenografie durante la pre-produzione e la produzione, affinché la resa sia verosimile.

Abbiamo chiesto a Rosario Barbera e Gaia Bussolati, della EDI Effetti Digitali Italiani che ha realizzato il lavoro come si siano svolte le fasi.

La collaborazione per il film “Gold” è nata nel 2014: “In quell’anno abbiamo realizzato gli effetti per il film di Gabriele Muccino "Fathers and Daughters". Sul set di Pittsburgh abbiamo conosciuto Richard Middleton, l'Executive Producer del film nonché futuro produttore di “Gold”.

Da qui è nato il coinvolgimento, anche perché uno degli interventi richiesti su Gold era simile a quanto fatto sul film di Muccino: “Da lì siamo stati coinvolti anche su altre sequenze, tra cui quella finale del film”.

D. Avete lavorato anche alla serie tv “American Gods”, complicato dal punto di vista degli effetti. Come li avete realizzati?

R. “Bene! Almeno si spera. Scherzi a parte, siamo stati coinvolti verso la chiusura della serie e abbiamo lavorato a una sequenza della puntata finale. Si tratta di una scena molto complessa per la quale abbiamo realizzato, tra le altre cose, dei liquidi completamente in CG. Compositing e 3d, con così poco tempo a disposizione hanno collaborato a in veloce sintonia per rendere costantemente l'idea della possibile resa finale della scena, anche durate le varie fasi intermedie di lavorazione”.

D. Quali sono gli step per creare un effetto VFX?

R. Ogni effetto visivo (o VFX) ha le sue peculiarità ed è una storia a sé stante. Se dovessimo idealmente definire degli step potremmo dire che si inizia dall'ideazione dell'effetto visivo (insieme al regista e tutte le controparti artistiche necessarie), si passa alla supervisione sul set in cui il VFX Supervisor si assicura che il girato sia adeguato per ottenere, in fase di post-produzione, l'effetto desiderato. La post-produzione rappresenta appunto il terzo step di questa ideale scala di realizzazione ed è proprio in questa fase che si apre il nostro mondo: tutte le combinazioni di lavorazioni bidimensionali e 3D possono essere possibili e ci permettono di ottenere l'effetto desiderato.

D. Il vostro film preferito esula dagli effetti visivi?

R. È “Le ali della libertà”, perché è l'indiscusso numero uno della classifica. A seguire, a seconda dei gusti personali, i più gettonati sono “Fight Club”, ”Memento” e ”Brazil”.

D. Gli ultimi hanno un ottimo uso di VFX.

R. Sì, e ebbene il nostro lavoro ci abbia un po' rovinato la visione dei film in maniera spassionata, siamo tutti cinefili ed onnivori. Alcuni film vengono visti solo per i VFX, ma preferire un film piuttosto che un altro è una questione più complessa, fatta di emozioni, colori, regia, coinvolgimento relativo al periodo della propria esistenza. 

D. Potete darci qualche anticipazione sul vostro prossimo progetto?

R. Al momento stiamo lavorando a un trailer per un film di una major hollywoodiani Purtroppo, per motivi contrattuali, non possiamo dire di più ma speriamo innanzitutto che dopo il trailer arrivino anche gli effetti del film vero e proprio e che possa essere uno dei film più attesi della prossima stagione.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film Cattivissimo me 3

Cattivissimo me 3 (“Despicable Me 3”) è il film d’animazione di Pierre Coffin e Kyle Balda (leggi l'articolo sull'incontro con il cast). Vediamo il cattivissimo Gru, che nel precedente film del 2013 lavorava alla La Lega Anti Cattivi (A.V.L.) con lo scopo di impossessarsi di un siero, mentre in quello del 2010 provava piac...

 

Film più visti della settimana, 'Transformers - L'ultimo cavaliere' è la novità

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 23 al 25 giugno 2017 vede al primo posto la novità “Transformers: The Last Knight” (“Recensione del film Transformers - L'ultimo cavaliere”, leggi la recensione) con 69.095.489 dollari, vicenda di Cade Yeager che si allea con l’astronomo Sir Edmond Bu...

 

L'arte digitale, dai negativi dei film alla metafisica: intervista all'artista Lisa Wray

Lisa Wray è una delle pioniere dell’arte digitale. In particolare l’artista ha creato un nuovo tipo di arte (tradigital) che coniuga pittura tradizionale, disegno, fotografia con i media digitali, come software e strumenti informatici. Mauxa l’ha intervistata. Lisa Wray nel 1990 ha trovato gli unici due posti negli Stati U...

 

David Lynch racconta a Lucca la meditazione trascendentale

Il Lucca Film Festival ha organizzato un incontro con il regista David Lynch. L’autore di “Mulholland Drive”, “The Elephant Man” ha presentato i primi due episodi della terza stagione di “Twin Peaks”, serie la cui seconda stagione è ora in onda su Sky Atlantic (leggi l’intervista all’att...

 

Magic Tree House, la serie di Mary Pope Osborne diventa un film

La serie di libri per ragazzi “The Magic Tree House” approda sul grande schermo: la Lionsgate ha acquistato i diritti per tutti e 54 i libri scritti in questi ultimi 25 anni dall’autrice Mary Pope Osborne, e ha già avviato la produzione dell’adattamento, con la speranza che diventi il primo capitolo di un franchise ci...

 

Johnny Depp al Festival di Glastonbury critica Donald Trump

L’attore Johnny Depp durante il Festival di Glastonbury in Inghilterra ha effettuato dei commenti riguardo il Presidente Donald Trump. Dopo la proiezione del film del 2004 “The Libertine” l’attore si è rivolto al pubblico dicendo: “Penso che abbia bisogno... di aiuto. Quando è stata l'ultima volta che un...

 

Festival Internazionale del Cinema di Valencia, varietà e creatività: intervista al direttore

Il Festival Internazionale del Cinema di Valencia - Cinema Jove è giunto alla 32esima edizione. Inizia oggi nella città della Comunità Valenciana per proseguire fino al 1 luglio. Nato per dare voce ai giovani registi internazionali, è diventato un punto di riferimento per le varie forme di espressione che riesce a conci...

 

I 100 personaggi più potenti di Hollywood secondo la rivista THR

La rivista The Hollywood Reporter ha stilato la classifica annuale delle 100 persone più influenti nel settore cinematografico e televisivo. Per redigerla - come riporta la stessa rivista - ci si è basati sulla capacità finanziaria dei personaggi, sulla possibilità di accedere a ingenti somme di denaro o al numero di se...

 

Aspettando il Re, intervista all'attrice Christy Meyer: 'la recitazione è stata messa a dura prova'

"Aspettando il Re" (Titolo originale: "A Hologram for the King") è uscito nelle sale cinematografiche italiane il 15 giugno, distribuito da Lucky Red. Il film è diretto da Tom Tykwer e basato sull'omonimo romanzo di Dave Eggers pubblicato nel 2012. Il personaggio principale è interpretato da Tom Hanks.  Leggi la rec...

 

Recensione del film Transformers - L'ultimo cavaliere

"Transformers - L'ultimo cavaliere" è il film di Michael Bay con Mark Wahlberg, Anthony Hopkins, Laura Haddock. In assenza di Optimus Prime - robot leader della fazione dei benevoli Autobot ma ora partito  alla ricerca del suo "creatore" - inizia una lotta tra l'organizzazione militare dei Transformers Reaction Force e i Transform...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni