X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gli effetti visivi - VFX, dal film 'Gold' alla serie 'American Gods': l'intervista

19/05/2017 08:00
Gli effetti visivi - VFX dal film 'Gold' alla serie 'American Gods' l'intervista

Come nascono gli effetti visivi? Ce lo raccontano Rosario Barbera e Gaia Bussolati che hanno lavorato al film "Gold" e alla serie tv "American Gods".

Gold - La grande truffa - attualmente nelle sale - è uno dei film che si è avvalso di effetti visivi (VFX), che a contrario degli effetti speciali si applicano in fase di post-produzione. Ma devono essere pianificati e modellati in scenografie durante la pre-produzione e la produzione, affinché la resa sia verosimile.

Abbiamo chiesto a Rosario Barbera e Gaia Bussolati, della EDI Effetti Digitali Italiani che ha realizzato il lavoro come si siano svolte le fasi.

La collaborazione per il film “Gold” è nata nel 2014: “In quell’anno abbiamo realizzato gli effetti per il film di Gabriele Muccino "Fathers and Daughters". Sul set di Pittsburgh abbiamo conosciuto Richard Middleton, l'Executive Producer del film nonché futuro produttore di “Gold”.

Da qui è nato il coinvolgimento, anche perché uno degli interventi richiesti su Gold era simile a quanto fatto sul film di Muccino: “Da lì siamo stati coinvolti anche su altre sequenze, tra cui quella finale del film”.

D. Avete lavorato anche alla serie tv “American Gods”, complicato dal punto di vista degli effetti. Come li avete realizzati?

R. “Bene! Almeno si spera. Scherzi a parte, siamo stati coinvolti verso la chiusura della serie e abbiamo lavorato a una sequenza della puntata finale. Si tratta di una scena molto complessa per la quale abbiamo realizzato, tra le altre cose, dei liquidi completamente in CG. Compositing e 3d, con così poco tempo a disposizione hanno collaborato a in veloce sintonia per rendere costantemente l'idea della possibile resa finale della scena, anche durate le varie fasi intermedie di lavorazione”.

D. Quali sono gli step per creare un effetto VFX?

R. Ogni effetto visivo (o VFX) ha le sue peculiarità ed è una storia a sé stante. Se dovessimo idealmente definire degli step potremmo dire che si inizia dall'ideazione dell'effetto visivo (insieme al regista e tutte le controparti artistiche necessarie), si passa alla supervisione sul set in cui il VFX Supervisor si assicura che il girato sia adeguato per ottenere, in fase di post-produzione, l'effetto desiderato. La post-produzione rappresenta appunto il terzo step di questa ideale scala di realizzazione ed è proprio in questa fase che si apre il nostro mondo: tutte le combinazioni di lavorazioni bidimensionali e 3D possono essere possibili e ci permettono di ottenere l'effetto desiderato.

D. Il vostro film preferito esula dagli effetti visivi?

R. È “Le ali della libertà”, perché è l'indiscusso numero uno della classifica. A seguire, a seconda dei gusti personali, i più gettonati sono “Fight Club”, ”Memento” e ”Brazil”.

D. Gli ultimi hanno un ottimo uso di VFX.

R. Sì, e ebbene il nostro lavoro ci abbia un po' rovinato la visione dei film in maniera spassionata, siamo tutti cinefili ed onnivori. Alcuni film vengono visti solo per i VFX, ma preferire un film piuttosto che un altro è una questione più complessa, fatta di emozioni, colori, regia, coinvolgimento relativo al periodo della propria esistenza. 

D. Potete darci qualche anticipazione sul vostro prossimo progetto?

R. Al momento stiamo lavorando a un trailer per un film di una major hollywoodiani Purtroppo, per motivi contrattuali, non possiamo dire di più ma speriamo innanzitutto che dopo il trailer arrivino anche gli effetti del film vero e proprio e che possa essere uno dei film più attesi della prossima stagione.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film Noi siamo tutto

La discendenza da un romanzo è evidente in “Noi siamo tutto” (“Everything Everything”), film di Stella Meghie tratto dall’opera di della scrittrice Nicola Yoon. Della reclusione in un appartamento della giovane adolescente Maddy Whittier (Amandla Stenberg), ai gesti che portano il suo nuovo vicino di casa Nick R...

 

'The Lifeboat', il film prodotto ed interpretato da Anne Hathaway ha un nuovo regista

Joe Wright non dirigerà più “The Lifeboat”, il film tratto dall’omonimo libro di Charlotte Rogan. Anne Hathaway resta comunque coinvolta nel progetto nei panni di produttrice e di attrice protagonista. Il romanzo di Rogan si apre con un processo in cui il personaggio principale, Grace Winter, è accusata di om...

 

Matt Damon, protagonista del nuovo film 'Charlatan'

Matt Damon interpreterà il ruolo del ciarlatano John R. Brinkley nel nuovo film “Charlatan”. La storia è quella reale di un uomo nel Kansas, sedicente medico che negli anni Venti introdusse un metodo chirurgico straordinario usando le ghiandole delle capre per curare l'impotenza negli agricoltori locali. Divenne cos&igrav...

 

Recensione del film Valerian e la città dei mille pianeti

Valerian e la città dei mille pianeti (“Valérian et la Cité des mille planètes") è il film di fantascienza di Luc Besson. L’esordio avviene in un luogo paradisiaco, tra esseri umanoidi ed esplosioni che avvertono di una minaccia imminente. Già qui Besson è vittima dello stesso materiale ...

 

First They Killed My Father, il film di Angelina Jolie conviene la critica

First They Killed My Father è il film di Angelina Jolie che ha ottenuto ottime recensioni negli Stati Uniti. La storia è quella dell’attivista Loung Ung, che per sopravvivere al regime cambogiano dei Khmer Rossi dal 1975 al 1978 vede disgregata la propria famiglia. La storia viene raccontata dalla protagonista, una bambina di c...

 

L'incredibile vita di Norman, incontro con Richard Gere: 'il mio personaggio vorrebbe esaudire le promesse'

L'incredibile vita di Norman (“Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer”) è il film di Joseph Cedar con Richard Gere, presentato a Roma. La pellicola negli Stati Uniti è uscita ad aprile 2017 ed ha ottenuto recensioni positive. La storia racconta del faccendiere Norman Oppenheimer, che a New York tess...

 

Film più visti della settimana, la novità è 'American Assassin'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 15 al 17 settembre 2017 conferma il primo posto per “IT”, tratto dal romanzo di Stephen King (218.710.619 dollari): la creatura malvagia che uccide i bambini della città è tornata, mentre sette abitanti cercano di eliminarlo. Al secondo posto entra “Ameri...

 

'Meg', l'horror con protagonista Jason Statham arriva nel 2018

Ha dovuto aspettare due decenni, ma Steve Alten avrà finalmente la soddisfazione di vedere il proprio best-seller trasformato in un horror da 150 milioni di dollari con Jason Statham nei panni del protagonista. In un primo momento “Meg” sarebbe dovuto uscire il 2 marzo 2018, ma poi la Warner Bros ha deciso di rimandarlo al 10 ag...

 

Red Sparrow, prime immagini del film thriller con Jennifer Lawrence

È stato diffuso il primo trailer del film “Red Sparrow”, diretto da Francis Lawrence (leggi l’articolo sul film). Nelle immagini appare la protagonista Dominika (Jennifer Lawrence) mentre attende nella prova camera. Seguono degli omicidi: in realtà lei è reclutata dalla Sparrow School, un servizio segreto di ...

 

L'imperatrice Caterina, il film dalle potenti passioni con Marlene Dietrich

L'imperatrice Caterina (“The Scarlet Empress”) è il film del 1934 di Josef von Sternberg che usciva in questi giorni nelle sale statunitensi. La giovane principessa tedesca, Sophia Frederica (Marlene Dietrich) è scelta dalla regina Elisabetta di Russia per sposare il nipote, il principe Pietro (Sam Jaffe), così da ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1