X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Surge, recensione videogame per PS4 e Xbox One

16/05/2017 14:00
The Surge recensione videogame per PS4 Xbox One

The Surge è il souls-like fantascientifico dagli autori di Lords of the Fallen, un futuro distopico invaso da macchine ed impianti cibernetici

The Surge è il videogioco sviluppato da Deck13 e distribuito da Halifax, autori di Lords of the Fallen, appartenente al cosiddetto genere dei souls-like, un gioco di ruolo contraddistinto da un’elevata difficoltà e una struttura che mescola elementi d’azione ed esplorazione. La novità principale di The Surge è quella di cambiare totalmente il classico setting dai connotati medievali, tipico dei souls-like, con il passaggio ad un’ambientazione fantascientifica, tecnologica, tra robot giganti e il peso di un futuro distopico.

La trama di The Surge è ambientata in un futuro dominato dalle macchine e afflitto dal problema della sovrappopolazione, con il conseguente esaurimento delle risorse disponibili e profondamente piagato dall’inquinamento atmosferico. Robot e automazione hanno ormai sostituto il lavoro degli uomini, che sono spesso costretti a trovare lavori al limite della legalità, tra innesti cibernetici e l’utilizzo di esoscheletri. L’introduzione al gioco si apre con il protagonista Warren all’interno di una discarica, ignaro del perché abbia degli impianti nel proprio corpo e del motivo dell’attacco di alcuni droni.



Il gameplay di The Surge unisce le classiche meccaniche all’arma bianca dei souls, con una struttura di impianti potenziabili e upgrade modulari. Nonostante il mondo tratteggiato sia quello tecnologico e futuristico, il combattimento rimane fisico e diretto, pesante e cruento, un’eredità spirituale lasciata da Lords of the Fallen, contraddistinto anch’egli da dinamiche lente e con armi da mischia. Il sistema di attacco prevede un affondo verticale ed uno orizzontale, alternandolo a schivate o parate nel caso di attacchi nemici. Ogni azione, come da tradizione, consuma la barra della resistenza, con battaglie incentrate nella capacità di saper pianificare mosse e strategie, pena una prematura fine. L’eventuale morte lascia sul campo gli scarti tecnologici accumulati, considerata come la moneta di gioco, che possono essere spesi per aumentare caratteristiche ed abilità del personaggio. L’installazione di nuovi chip e lo sviluppo dei progetti recuperati permettono un upgrade in termini di salute, energia e poteri di combattimento. Le modifiche apportate sono possibili esclusivamente nell’area centrale della mappa, l’area medica, che funziona come un vero e proprio hub di gioco, tra potenziamenti e deposito di oggetti.



La grafica di The Surge è una buona riproduzione del setting fantascientifico al quale si ispira, descritto in maniera sporca e degradata, una visione certamente non ottimistica del futuro. La realtà distopica può essere sintetizzata in innesti che modificano fisico e percezione umana, con l’apice raggiunto dai boss, veri e propri concentrati di tecnologia, differenti per dimensioni ed impianti cibernetici, con peculiari pattern di attacco, da memorizzare per riuscire a portare dalla propria parte lo scontro. Gli scenari si presentano definiti e costellati da elementi di contorno, come macerie, scarti e detriti tecnologici, tra murales e scritte ad imbrattare i muri. Le sezioni al chiuso vedono una palette cromatica fredda ed asettica, mentre le zone all’aperto mescolano elementi naturali con strutture e costruzioni dal duro metallo. Il design delle mappe si ispira nuovamente ai souls, con percorsi e porte da sbloccare, che fungono da scorciatoie una volta scoperte e che collegano le diverse sezioni all’area medica centrale.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione Il Tempio una storia di H.P. Lovecraft e Rotomago disegnato da Calvez Florent per NPE

Il Tempio è un fumetto annunciato in concomitanza con l’anniversario degli ottanta anni dalla morte di Howard Philips Lovecraft, ed uscito in tutte le fumetterie lo scorso 7 luglio, grazie alla casa editrice Nicola Pesce Editore. Questo fumetto è stato sceneggiato da Rotomago e i disegni sono il frutto del lavoro di Calvez Flore...

 

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni