X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Taboo, 'James Delaney è perseguitato dal suo passato': intervista a Jason Watkins

21/04/2017 07:00
Taboo 'James Delaney perseguitato dal suo passato' intervista Jason Watkins

La miniserie televisiva "Taboo" debutta questa sera su Sky Atlantic. Mauxa ha intervistato Jason Watkins, interprete del personaggio di Solomon Coop.

Giunge in Italia la miniserie televisiva "Taboo", in onda da questa sera su Sky Atlantic

Leggi la trama

Creata da Steven Knight, Tom Hardy e suo padre Chips Hardy, propone un racconto ambientato nel 1814 e focalizzato sul personaggio di James Keziah Delaney. 

Abbiamo intervistato l’attore Jason Watkins, interprete del personaggio di Solomon Coop.

D: Com’è stato lavorare su questo set?

R: Taboo è un qualcosa di totalmente originale e inusuale. Sullo schermo si può ammirare la grande produzione, il design, la fotografia, il trucco e il make up. L'esperienza sul set è decisamente più ricca quando si mostra abilità, concentrazione e impegno. Kristoffer Nyholm, registra della prima parte, è stato molto rilassato e calmo. Tuttavia prima di ogni scena voleva discutere dei dettagli della storia e delle sue varie possibilità. Apprezzo questo modo di lavorare. L'energia e l'entusiasmo di Anders Engström, regista della seconda parte, è stata più visibile ma nel suo lavoro c'è stata la stessa cura e precisione.

D: La miniserie torna a raccontare la fuga dal passato. In che modo è rappresentato questo tema?

R: James Delaney è perseguitato dal suo passato, non vuole più esserne intrappolato. A volte è un brutale antieroe, cerca di mettersi alle spalle il suo cattivo comportamento. Se non avesse una coscienza, starebbe ancora commettendo le cose orribili che avvenivano in Africa. Lo apprezziamo come personaggio centrale in quanto possiamo vedere qualcuno che cerca di essere una persona migliore - al contempo vede il bene negli altri e li porta con se (cosa che fa, ad esempio, con il personaggio di Godfrey).

D: Com'è stato lavorare insieme a Tom Hardy, interprete principale della miniserie?

R: Era la seconda volta che lavoravo insieme a Tom. Siamo apparsi insieme qualche anno fa in Elizabeth the Virgin Queen. Lui e la sua società mi hanno chiesto di partecipare a questo progetto e sono rimasto lusingato e entusiasta all’idea. Come potrete vedere, mi sono piaciute molto le scene che ho girato insieme a lui. 

D: Come può essere descritto il personaggio di Solomon Coop?

R: In Solomon Coop ho scoperto di essere in grado di raggiungere i lati più oscuri dell'umanità. Amando in egual misura i suoi complotti e la sua brutalità. In un certo senso è solamente un servitore del Principe Reggente, ma naturalmente ha le sue ragioni. È il maestro dello spionaggio di Londra, un personaggio emozionante da interpretare. Ci si diverte a dar forma ai cattivi, io cerco sempre di trovare in loro dell'umorismo, che fa emergere ancor di più la loro brutalità.

D: Prossimamente sarai anche in un'altra miniserie intitolata "Watership Down", che ruolo hai? 

R: In Watership Down interpreto un coniglio alquanto odioso chiamato Captain Orchis. Un altro cattivo, non molto diverso da Mr. Coop, non a caso l'ho registrato contemporaneamente a Taboo

D: Al momento sei impegnato anche in altre produzioni?

R: Partecipo a Line of Duty, il miglior crime drama qui nel Regno Unito. Sto girando il film "The Man Who Killed Don Quixote", diretto da Terry Gilliam, con Adam Driver e Johnathan Pryce, quest'ultimo tra l'altro è stato mio antagonista in Taboo. A giugno comincio a girare una nuova serie con John Cleese, successivamente sono impegnato in un'altra comedy intitolata Trollied che faccio qui per Sky, inizieremo a girare la settima stagione. Inoltre sono in due film in uscita, Hampstead e The Children Act.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 
Personaggi correlati
Tom Hardy
 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Splinter Cell: dall'omonimo videogame il nuovo film di Doug Liman con Tom Hardy

Dal videogioco al film. La Ubisoft e la New Regency hanno annunciato da tempo che stanno preparando un film tratto dal famoso videogame “Splinter Cell”. E ora il progetto sembra essere sempre più vicino alla sua realizzazione. Infatti, l’opera ha un titolo (semplicemente, “Splinter Cell”), un regista (Doug Liman...

 

Mad Max: The Wasteland: George Miller dirigerà ancora Tom Hardy nel quinto film della saga

Tom Hardy tornerà nel ruolo di protagonista in “Mad Max: The Wasteland”, ancora una volta scritto, diretto e prodotto da George Miller. Dopo le numerose Nominations per “Mad Max: Fury Road”, l’attenzione è ora rivolta alla notte degli Oscar 2016. Mad Max: The Wasteland anticipazioni. Pochissime informazi...

 

Golden Globe, Leonardo DiCaprio aggiusta il tiro: verso l'Oscar 2016 grazie a Revenant - Redivivo

Golden Globe 2016. Un'edizione decisamente più frizzante, complice la verve contagiosa dell'enfant terrible Ricky Gervais, quella dei Golden Globe di domenica scorsa. Tra i momenti più emozionanti, l'omaggio di Quentin Tarantino al Maestro Ennio Morricone e le standing ovation per le premiazioni di Sylvester Stallone, Denzel Washingto...

 

Oscar 2016 pronostici, miglior film regista e attore: Ian McKellen o Leonardo DiCaprio?

Oscar 2016, conto alla rovescia. Scontata appare la statuetta a Inside Out come Miglior pellicola d'animazione. Flebili sono i dubbi sul capolavoro della Disney Pixar a firma di Peter Docter e Ronnie Del Carmen, già campione d'incassi, come annunciato vincitore. La rosa dei miglior film. Si scommette su Revenant - Redivivo, il western ispir...

 

Leonardo DiCaprio produttore, dal prequel di Robin Hood al biopic su Bill Watterson

Leonardo DiCaprio toto Oscar. Come attore lo attendiamo al cinema a gennaio, a fianco di Tom Hardy, in Revenant - Redivivo, il nuovo film di Alejandro G. Inarritu.Del western, tratto dall'avvincente bestseller di Michael Punke (edito in Italia da Einaudi Editore), molto si è parlato: dalle lunghe riprese in condizioni estremamente disagiate ...

 

Leonardo DiCaprio, da Revenant allo scottante caso della Volkswagen

Leonardo DiCaprio produttore. Con la sua casa di produzione Appian Way, Leonardo DiCaprio produrrà un film sullo scandalo della Volkswagen. Secondo Variety, infatti, la Paramount Pictures si sarebbe già garantito i diritti cinematografici del libro del giornalista del New York Times, Jack Ewing. Di prossima pubblicazione, il libro rac...

 

George Miller, due nuovi film di Mad Max in cantiere con Tom Hardy

George Miller ha in cantiere ben due sequel di Mad Max: a TopGear.com il regista ha rivelato che le sceneggiature sarebbero già pronte, frutto degli approfondimenti sulla backstory di personaggi e veicoli fatti durante il lungo processo per realizzare Fury Road. Da Mel Gibson al reboot con Tom Hardy. E' noto, infatti, che Mad Max: Fury...

 

Leonardo DiCaprio contro Tom Hardy: l'avvincente nuovo trailer italiano di Revenant - Redivivo

Revenant - Redivivo nuovo trailer italiano. Arriva anche il nuovo trailer in italiano di Revenant - Redivivo, l'atteso nuovo film del Premio Oscar Alejandro G. Inarritu (Birdman, 2014) che dirige Leonardo DiCaprio e Tom Hardy. Revenant - Redivivo, è ispirato a fatti veri ed è liberamente tratto dall'avvincente bestseller di Michael P...

 

Leonardo DiCaprio in Revenant - Redivivo, il nuovo trailer in attesa degli Oscar 2016

Revenant - Redivivo film. E' tra gli appuntamenti al cinema più attesi del 2016. Stiamo parlando di Revenant - Redivivo, il nuovo film del Premio Oscar Alejandro G. Inarritu (Birdman, 2014): ambientato nell'America di frontiera di inizio Ottocento e ispirata a fatti realmente accaduti. Dopo un primo trailer di successo, 20th Century Fox ne p...

 

The Neon Demon: il film thriller con Keanu Reeves e Christina Hendricks

The Neon Demon. La carriera del regista danese Nicolas Winding Refn non è mai stata uguale a sè stessa: l'unico comune denominatore dei suoi film è il fatto di essere tutti lungometraggi estremi, dove la violenza è però più suggerita che mostrata, grazie ad uno stile visivamente unico caratterizzato da un'e...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni