X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1

Terrorismo e videogiochi, tra realtà e finzione

18/04/2017 14:00
Terrorismo videogiochi tra realtà finzione

Il terrorismo e i videogiochi, un lungo percorso narrativo fatto di produzioni profonde e che hanno avvicinato il medium videoludico alle opere letterarie. Le trame intessute da Tom Clancy e i risvolti di Modern Warfare, insieme alla fantascientifica xenofobia di Mass Effect.

Terrorismo e videogiochi, una tematica spesso connessa negli attuali giochi di guerra e spionaggio, con produzioni paragonabili ai moderni prodotti di letteratura, che hanno esplorato e anticipato diversi intrecci narrativi. La collaborazione di un scrittore dalla fama internazionale come Tom Clancy, nei videogiochi Ubisoft, ha permesso lo sviluppo di scenari e trame fortemente incentrate sulla lotta al terrorismo, con organizzazioni e infiltrazioni in territorio americano. Le svariate serie della software house francese, da Rainbow Six a Ghost Recon, passando per Splinter Cell, hanno trasportato la guerra al terrorismo all’interno dei confini nazionali, una soluzione seguita anche da pellicole recenti, come il film con protagonista Mark Wahlberg, Boston: caccia all’uomo, che ripercorre gli eventi legati alla maratona del 15 aprile 2013, un evento tragico che aprì una spietata ricerca degli attentatori.

La stessa Activision, passata dalla seconda guerra mondiale a scenari moderni e poi futuristici, si è gettata con prepotenza nel mondo del terrore, con episodi indimenticabili e che puntavano decisamente sulla componente narrativa. La trilogia di Modern Warfare è stata un esempio di teatralità e in termini di storia, con missioni ed episodi memorabili. Sulla stessa linea vi sono anche titoli dal carattere fantascientifico, come la serie Mass Effect, che ha cavalcato le recenti politiche xenofobe e di estrema destra e le ha traslate in un’ottica universale. 



Nelle recenti produzioni videoludiche di guerra legate al terrorismo grande spazio è stato rivestito dalle produzioni che portavano nel titolo il nome di Tom Clancy, grazie ai primi due Rainbow Six: Vegas, capaci di creare un quadro credibile e realistico di attacchi terroristici in territorio americano. Gli attentati nei punti chiave della città del Nevada, perfettamente riprodotta all’epoca con palazzi e luoghi caratteristici, devono essere evitati dal Team Rainbow, in un gioco fortemente realistico e dalle dinamiche di gameplay tattiche e ragionate. Lo stesso approccio, poi perso nel tempo, appartiene a Ghost Recon Advanced Warfighter, dove le Forze Speciali statunitensi sono impegnate a recuperare un dispositivo di spionaggio caduto in mano ai terroristi. Nella campagna per giocatore singolo, che al tempo era estremamente curata in casa Ubisoft, si intrecciano vicende politiche e sociali, tra colpi di stato e problemi legati all’immigrazione. Rimanendo in casa Ubisoft non si può ignorare l’esordio, ormai lontano, di Splinter Cell, serie di romanzi e videogiochi scritti sempre da Tom Clancy. L’eroe Sam Fisher, doppiato in Italia da Luca Ward, è un agente della divisione Third Echelon dell’NSA, che opera per la sicurezza internazionale, seguendo e sventando casi di terrorismo, armi chimiche e virus informatici, in maniera silenziosa.



La saga di Call of Duty ha espresso, negli anni, differenti concetti di terrorismo, con la trilogia di Modern Warfare capace di creare un intreccio di attentati, tradimenti e scenari da pellicola hollywoodiana. L’ambientazione moderna si unisce alla guerra contro una coalizione formata da ultra nazionalisti russi e terroristi islamici. La piega degli eventi, nei due seguiti, ci porta attraverso situazioni e missioni iconiche, nonché premonitrici di eventi reali, come l’attentato avvenuto all’aeroporto di Mosca. L’idea di terrorismo cambia nelle ultime produzioni Activision, con Advanced Warfare che esplora e denuncia la politica estera degli Stati Uniti, con organizzazioni dal dubbio connotato umanitario e che nascondono, in realtà, ben altri intenti. L’ultimo arrivato, Infinite Warfare, proietta invece la lotta a fazioni terroristiche fuori dal pianeta Terra, in un futuro decisamente remoto.



Mass Effect tratta il terrorismo in maniera diversa dalle altre produzioni e lo fa unendo tematiche sociali e politiche odierne, con organizzazioni nazionaliste e xenofobe come punto di riferimento. L’attenzione e la profondità della serie di Bioware esulano dal banale stereotipo, proiettando un problema attuale su dimensioni universali, con una scala di chiaroscuri per quanto riguarda idee e scelte morali. L’organizzazione Cerberus difende gli interessi degli umani, che si trovano nella galassia a dover collaborare e scendere a compromessi con le altre razze, all’interno del Consiglio della Cittadella. Cerberus, tuttavia, opera attraverso atti di terrorismo, per garantire agli umani la superiorità galattica e assicurare alla specie un primato verso le altre popolazioni, considerate pericolose e nemiche dell’umanità.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 
Film correlati
Boston - Caccia all'uomo
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dishonored: La Morte dell'Esterno, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Dishonored: La Morte dell’Esterno è lo spin-off della saga di Bethesda, sviluppato dagli Arkane Studios, un’opportunità a prezzo budget di far conoscere e apprezzare un universo tanto affascinante quanto oscuro. La serie ha avuto l’enorme merito di migliorare e far maturare il genere action-stealth, dove un’att...

 

Star Comics, il terzo numero di Dragon Ball Super in uscita

“Dragon Ball Super”, il terzo numero è in uscita per Star Comics, disponibile dal 25 ottobre. Il popolare manga è realizzato da Toyotarō, il quale aveva già curato la trasposizione fumettistica di “Dragon Ball Z: La resurrezione di 'F'” (2015), sotto la guida di Akira Toriyama. La trama riparte da ...

 

Chateau Bordeaux, l'ottavo volume della saga famigliare legata al celebre vino francese

Glénat Edizioni pubblica l'ottavo volume di “Châteaux Bordeaux”, il fumetto che coniuga la storia di una saga famigliare con quella del vino francese, tra i più apprezzati al mondo. La trama ha come protagonisti i tre fratelli Baudricourt. Alla scomparsa del padre, morto in circostanze mai, del tutto, chiarite, ered...

 

Pro Evolution Soccer 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Pro Evolution Soccer 2018 è il videogioco calcistico sviluppato da Konami, l’appuntamento annuale con una delle serie storiche giapponesi, che ha affascinato e divertito milioni di utenti negli ultimi venti anni. Il calcio nato come ISS Pro sulla prima PlayStation ha da sempre dettato le regole per quanto riguarda l’aspetto simul...

 

Cinema Purgatorio, l'antologia di Alan Moore nel terzo volume di Panini Comics

Panini Comics pubblica il terzo volume di “Cinema Purgatorio”, in uscita per il 21 settembre. Il volume contiene i numeri #7-9. L'acclamata antologia, voluta da Alan Moore in bianco e nero, ha debuttato nel maggio 2016, grazie a una fortunata campagna di crowfunding su Kickstarter avviata da Avatar Press. La storia principale &egr...

 

Recensione Gasolina il nuovo fumetto pubblicato da Image Comics/Skybound

Gasolina è la nuova serie a fumetti pubblicata da Image Comics/Skybound, il primo numero arriverà nelle fumetterie americane il prossimo 20 settembre. il team creativo di questo nuovo lavoro è formato da Sean Mackiewicz ai testi mentre troviamo Niko Walter e Mat Lopes ai disegni e ai colori. Un nuovo fumetto dell’orrore s...

 

Archie il ragazzo più famoso di Riverdale torna in una nuova serie di fumetti pubblicata da Edizioni BD

Archie è uscito da poco grazie alla casa editrice Edizioni BD, questa famosissima serie americana è stata inedita in Italia fino a quest’anno. Il nuovo rilancio di tutta l’edizione è opera della casa editrice Archie Comics che ha deciso di portare i protagonisti nel XXI secolo. Il team creativo chiamato in questa fa...

 

Tecniche di assassinio attraverso i secoli, il manga di Shintaro Kago per Edizioni 001

001 Edizioni porta in Italia “Tecniche di assassinio attraverso i secoli”, il sorprendente manga del visionario fumettista giapponese Shintaro Kago. “Tecniche di assassinio attraverso i secoli” presenta undici racconti che fotografano la violenza della società odierna attraverso uno stile, tanto narrativo quanto illu...

 

Knack 2, recensione videogame per PS4

Knack 2 è il videogioco ideato da Mark Cerny, progettista di PlayStation 4, e sviluppato da Japan Studio, il seguito di uno dei giochi di lancio del 2013 per PS4. Il primo capitolo, presentato come un’importante esclusiva per la line-up della console Sony, si presentò con evidenti problemi tecnici e nelle meccaniche, risultando ...

 

Imaginary Fiends, il ritorno di Tim Seeley all'horror grazie a Vertigo Comics

Vertigo Comics ha in serbo una nuova miniserie di sei numeri: “Imaginary Fiends” disponibile dal 15 novembre. Il fumetto presenta un imprinting fantascientifico con connotazioni decisamente horror. A scrivere la sceneggiatura è stato chiamato Tim Seeley (“Hack/Slash”), fumettista specializzato nel genere. I disegni so...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni