X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione del film John Wick - Capitolo 2

16/03/2017 10:17
Recensione del film John Wick - Capitolo 2

"John Wick - Capitolo 2" è il film con Keanu Reeves, Riccardo Scamarcio e Claudia Gerini: è il sequel del film del 2014

John Wick - Capitolo 2 è il film di David Leitch con Keanu Reeves, Riccardo Scamarcio, Claudia Gerini, Ian McShane e Common.

Circa quattro giorni dopo gli eventi del primo film del 2014, l’ex assassino John Wick rintraccia la sua auto rubata Ford Mustang Mach 1 in un negozio di proprietà di Abram Tarasov, gangster russo. Ne nasce una lotta violenta, che danneggia la sua auto: il clemente John risparmia Tarasov appiccando un periodo di pace. Mentre l’auto è in riparazione John è contattato al boss criminale italiano Santino D’Antonio (Scamarcio).

John Wick si ritrova così a Roma, si fa realizzare un abito su misura, prepara le armi e le affossa nello zaino: i suoi gesti hanno un procedimento rituale, quasi che elevi la propria professione a carriera altolocata.

Le scene ambientate a Roma presentano poi un glamour decadente, come quella in cui Gianna D'Antonio (Claudia Gerini) appare in abito bianco. In realtà è lei a dover essere assassinata, su commissione del fratello Santino D’Antonio per poter così scalare da solo nella "High Table”.

La scena in cui Gianna, conscia della sua fine entra nella vasca da bagno in una scenografia manierista, tagliandosi le vene e attendendo l’esecuzione di John aumenta la suggestione del film, quasi che solo in Italia si potesse ottenere questa mescolanza di erotismo e violenza mafiosa.

Seguono scene di lotta, in sotterranei sfregiati di azzurro, con John che continua ad imbracciare una pistola come in un videogame. Ed è poi questa l’essenza del film, strutturato su livelli legati cui passare, per portare avanti la storia. E certamente non basta ciò per rendere interessante un film thriller e noir, come ambire ad essere questo. Sparatorie che durano diversi minuti, che continuano poi nelle strade di Roma, con il joystick dello spettatore sempre più premuto.

L’unico momento di svolta è quando Cassian (il rapper Common), la guardia della ormai defunta Gianna intende vendicarla. Quello che sembrava un’action diventa ribellione personale, una caccia spietata, di cui è poi è vittima lo stesso John: ma anche da qui si inanellano scene di azione, revolverate realizzate peraltro meglio in film recenti come “Resident Evil: The Final Chapter”. E tale approssimazione era ardua da evitare, dato che lo stesso regista Chad Stahelski è un ex stunt-man, che diresse anche “John Wick” del 2014.

Dal 1993, dove Stahelski esordì in “Brain Smasher... il buttafuori & la modella” ha lavorato a circa settanta produzioni, tra cui la saga di Matrix, “Ninja Assassin”, “I mercenari - The Expendables”. Quindi l’aspetto visivo della lotta come unico rimedio per veicolare una giustizia è un falso miraggio che l’assassino persegue: e con lui tutti personaggi di contorno.

Questo era l’obiettivo anche visivo di “John Wick - Capitolo 2", con “look a schermo intero e lenti anamorfiche, perché volevamo arrivare al massimo del riempimento di ogni scena - dice il regista - Le scenografie e la fotografia hanno davvero aiutato ad ampliare il mondo di John Wick”. L’esigenza era anche quella congenita di ampliare gli spettatori interessati alla visione del film: “Dovevamo soddisfare sia i fan maschili sia femminili - ha ribadito il produttore Basil Iwanyk - il pubblico che solitamente non guarda film d’azione, dandogli una nuova via per leggere questo film senza ripeterci”.

E “John Wick - Capitolo 2” si perde in questo rischio. Nel finale si poteva giungere ad ipotizzare un martirio espiatorio del personaggio di John Wick, ed invece tutto si risolve in corse per le strade di Roma.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
John Wick

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film La tartaruga rossa

La tartaruga rossa (“La tortue rouge”) è il film d'animazione di Michael Dudok realizzato dallo Studio Ghibli. La sceneggiatura è di Michael Dudok de Wit, con adattamento di Pascale Ferran. Isao Takahata è il produttore esecutivo. Il film ripercorre la vita di un uomo, dal momento in cui giunge su un’isola co...

 

Film più visti della settimana: 'Power Rangers' è la novità al box office

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 24 al 26 marzo 2017 vede la conferma al primo posto de “La Bella e la bestia" (“Beauty and the Beast”, leggi l'intervista all'attrice): Bella s’innamora del principe deformato da un incantesimo, per poi salvarlo (316.952.887 di dollari). Al secondo posto entra &l...

 

Intervista all'attore Alexandre Nguyen: dal film 'Life' a 'Valerian e la città dei mille pianeti'

Life - Non oltrepassare il limite è il film di Daniel Espinosa con Jake Gyllenhaal, Rebecca Ferguson, Ryan Reynolds, Hiroyuki Sanada e Alexandre Nguyen. La trama segue l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale che deve effettuare esperimenti su un campione giunto da una sonda proveniente da Marte. L'equipaggio ha il compito ...

 

The Sense of an Ending, la scoperta del passato nel film con Charlotte Rampling

The Sense of an Ending è il film di Ritesh Batra con Jim Broadbent, Charlotte Rampling, Harriet Walter. È uscito negli Stati Uniti il 10 marzo. La trama segue Tony Webster (Broadbent), che conduce una vita solitaria e tranquilla, fino a quando i segreti sepolti negli anni emergono. Deve così fronteggiare i ricordi del passato,...

 

Tutto per una ragazza, il libro di Nick Hornby da cui è tratto il film 'Slam'

Tutto per una ragazza (“Slam”) è il libro di Nick Hornby da cui è tratto il film “Slam - Tutto per una ragazza” ora nelle sale. È stato pubblicato nel 2007: il film è diretto da Andrea Molaioli, e ha nel cast Ludovico Tersigni, Barbara Ramella, Jasmine Trinca e Luca Marinelli. Nel romanzo il prot...

 

Il mostro della laguna nera, costruendo lo Universal Monsters Cinematic Universe

“Il mostro della laguna nera” farà parte della Universal Monsters, l’imponente saga con cui la Universal punta a rilanciare la sua collezione di creature dell’horror “vintage”. Le informazioni su questo reboot per ora scarseggiano; un paio di anni fa si vociferava che Scarlett Johansson fosse stata contatt...

 

Non è un paese per giovani, il film sull'esodo di una giovane generazione

Non è un paese per giovani è il film di Giovanni Veronesi nelle sale, con Filippo Scicchitano, Sergio Rubini, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco e Nino Frassica. La storia è quella di Sandro, ventenne timido il cui desidero è diventare scrittore. L’amico Luciano è invece estroverso, anche se conserva un mist...

 

Atlanta Film Festival, cultura e cinema nel sud degli Stati Uniti

L’Atlanta Film Festival è il più importante della Georgia, e uno dei maggiori degli Stati Uniti. Comincia oggi e si protrae fino al 2 aprile: tra i film in concorso ci sono “Born River Bye” di Tim Hall, “The Boss Baby” di Tom McGrath, “Cherry Pop” di Assaad Yacoub, “In the Radiant City&r...

 

Tomas Milian, 'Monnezza amore mio' è il libro dell'attore scomparso

Tomas Milian, l’attore scomparso a Miami all’età di 84 anni è stato raccontato in diversi libri. “Monnezza amore mio” è stato scritto dallo stesso attore nel 2014. Descrive la città di Roma, che accoglie i nuovi arrivati ma che sa anche respingerli. Milian racconta come sia fuggito da L'Avana, pa...

 

Recensione del film Elle

Elle è il film di Paul Verhoeven con Isabelle Huppert, Laurent Lafitte, Anne Consigny e Charles Berling (leggi l'articolo sull'incontro con il regista). Paul Verhoeven mostra la propria chiarezza già all’inizi del film, con lo schermo nero invaso dalle urla di Michèle, mentre viene violentata sul pavimento di casa. L&rsq...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni