X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=22587639&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1

Melissa McCarthy, Amy Schumer, Rebel Wilson: la rivincita delle overweight

11/03/2017 08:00
Melissa McCarthy Amy Schumer Rebel Wilson la rivincita delle overweight

Negli ultimi anni ognuna di queste attrici ha partecipato a film campioni di incassi, dimostrando che non occorre rispettare i canoni tradizionali di Hollywood per essere nomi richiamo. Ma la strada per l'uguaglianza è ancora lunga

È innegabile che negli ultimi anni le artiste sovrappeso abbiano raggiunto una visibilità e una rilevanza senza precedenti. Attrici come Rebel Wilson, Melissa McCarthy, Lena Dunham, e cantanti come Adele e Beth Ditto stanno contribuendo a riscrivere i canoni di bellezza imposti finora dallo star system, e a diffondere il messaggio per cui non occorre essere una donna magra e longilinea per poter essere ritenute attraenti e/o desiderabili. Una proposta più diversificata riflette meglio quella che è la realtà quotidiana delle persone comuni, ma è meglio evitare di cantare vittoria troppo presto: nemmeno le attrici sopra citate riescono a sfuggire, nei loro film, al tipico umorismo celebrato ai danni delle persone -e in particolare delle donne – sovrappeso.

Melissa McCarthy ormai è diventata un’autentica star della commedia americana. Il suo primo ruolo di spicco è stato quello di Sookie in “Una mamma per amica”, ma la consacrazione l’ha ottenuta grazie alla sitcom “Mike & Molly” (andata in onda dal 2010 al 2016), che nel 2011 le è valsa anche un Emmy come migliore interprete in una commedia televisiva. Nello stesso anno della vittoria dell’Emmy, si è anche guadagnata gli elogi della critica grazie alla sua interpretazione ne “Le amiche della sposa”. Da allora il nome di McCarthy è diventato una vera e propria garanzia: basti guardare agli incassi di film come “Corpi da reato”, “Spy” e “The Boss”.

Ne “Le amiche della sposa” c’era un’altra attrice overweight che abbiamo già nominato, Rebel Wilson, che a sua volta può vantare la partecipazione a grandi successi come “Pitch Perfect” e “The Wedding Party”.In entrambi questi film, tuttavia, la corporatura della Wilson viene costantemente portata al centro dell’attenzione per fare battute e in generale per costruire la psicologia del suo personaggio.

Insomma, le attrici sovrappeso si ritrovano sempre, e inevitabilmente, a fare i conti con film e ruoli che fanno del loro corpo uno dei punti focali della trama. Prima che donn” o tantomeno persone, sono considerate “grasse”, e quindi le vittime perfette di battutine e situazioni umilianti. Certo, siamo lontani da disastri imbarazzanti come “Amore a prima svista”, commedia dei primi anni 2000 con Jack Black e Gwyneth Paltrow (in cui la premessa è che se potessimo vedere la “bellezza interiore” di una persona grassa, la vedremmo magra), ma è altrettanto innegabile che la strada da fare nella rappresentazione del corpo femminile sia ancora tanta.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Altri articoli Home

Addio Christopher Robin, il film sull'autore di Winnie-the-Pooh

Addio Christopher Robin (“Goodbye Christopher Robin”) è il film che uscirà nelle sale statunitensi il 13 ottobre. La storia racconta il rapporto tra l'autore dei libri per bambini amato A.A. Milne (Domhnall Gleeson) e suo figlio Christopher Robin (Will Tilston). Il suo personaggio ha ispirato il mondo di Winnie-the-Pooh. ...

 

Peter Greenaway, il nuovo film è 'Walking to Paris'

Peter Greenaway è al lavoro al nuovo film, “Walking to Paris”. La trama del film non è stata svelata, anche se il tema di fondo è la vicenda di uno ei più importanti scultori del 1900, Constantin Brâncusi. Lo scultore 27enne Brâncusi (Emun Elliott) lascia il suo piccolo villaggio di Hobita, a su...

 

Recensione del film Noi siamo tutto

La discendenza da un romanzo è evidente in “Noi siamo tutto” (“Everything Everything”), film di Stella Meghie tratto dall’opera di della scrittrice Nicola Yoon. Della reclusione in un appartamento della giovane adolescente Maddy Whittier (Amandla Stenberg), ai gesti che portano il suo nuovo vicino di casa Nick R...

 

'The Lifeboat', il film prodotto ed interpretato da Anne Hathaway ha un nuovo regista

Joe Wright non dirigerà più “The Lifeboat”, il film tratto dall’omonimo libro di Charlotte Rogan. Anne Hathaway resta comunque coinvolta nel progetto nei panni di produttrice e di attrice protagonista. Il romanzo di Rogan si apre con un processo in cui il personaggio principale, Grace Winter, è accusata di om...

 

Matt Damon, protagonista del nuovo film 'Charlatan'

Matt Damon interpreterà il ruolo del ciarlatano John R. Brinkley nel nuovo film “Charlatan”. La storia è quella reale di un uomo nel Kansas, sedicente medico che negli anni Venti introdusse un metodo chirurgico straordinario usando le ghiandole delle capre per curare l'impotenza negli agricoltori locali. Divenne cos&igrav...

 

Recensione del film Valerian e la città dei mille pianeti

Valerian e la città dei mille pianeti (“Valérian et la Cité des mille planètes") è il film di fantascienza di Luc Besson. L’esordio avviene in un luogo paradisiaco, tra esseri umanoidi ed esplosioni che avvertono di una minaccia imminente. Già qui Besson è vittima dello stesso materiale ...

 

First They Killed My Father, il film di Angelina Jolie conviene la critica

First They Killed My Father è il film di Angelina Jolie che ha ottenuto ottime recensioni negli Stati Uniti. La storia è quella dell’attivista Loung Ung, che per sopravvivere al regime cambogiano dei Khmer Rossi dal 1975 al 1978 vede disgregata la propria famiglia. La storia viene raccontata dalla protagonista, una bambina di c...

 

L'incredibile vita di Norman, incontro con Richard Gere: 'il mio personaggio vorrebbe esaudire le promesse'

L'incredibile vita di Norman (“Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer”) è il film di Joseph Cedar con Richard Gere, presentato a Roma. La pellicola negli Stati Uniti è uscita ad aprile 2017 ed ha ottenuto recensioni positive. La storia racconta del faccendiere Norman Oppenheimer, che a New York tess...

 

Film più visti della settimana, la novità è 'American Assassin'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 15 al 17 settembre 2017 conferma il primo posto per “IT”, tratto dal romanzo di Stephen King (218.710.619 dollari): la creatura malvagia che uccide i bambini della città è tornata, mentre sette abitanti cercano di eliminarlo. Al secondo posto entra “Ameri...

 

'Meg', l'horror con protagonista Jason Statham arriva nel 2018

Ha dovuto aspettare due decenni, ma Steve Alten avrà finalmente la soddisfazione di vedere il proprio best-seller trasformato in un horror da 150 milioni di dollari con Jason Statham nei panni del protagonista. In un primo momento “Meg” sarebbe dovuto uscire il 2 marzo 2018, ma poi la Warner Bros ha deciso di rimandarlo al 10 ag...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni