X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands, recensione videogame per PS4 e Xbox One

14/03/2017 14:00
Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands recensione videogame per PS4 Xbox One

Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands è la lotta al narcotraffico delle Forze Speciali Ghost, un'avventura tra le verdi foreste e i pericoli del Bolivia. Un'enorme mappa open-world, per lo sparatutto in terza persona di Ubisoft

Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands è il videogioco sviluppato e distribuito da Ubisoft, una rappresentazione a mondo aperto delle terre boliviane, colorato sfondo paesaggistico alle vicende della squadra Ghost, specializzata in operazioni speciali in territorio straniero. Il brand Ghost Recon, nato come sparatutto dalla forte componente simulativa, ha perso con il tempo i suoi connotati principali, divenendo oggi su PS4 e Xbox One un titolo incentrato su un enorme mappa di gioco liberamente esplorabile e una componente online che ha sostituito le ottime campagne per giocatore singolo. Ubisoft si conferma così come una delle software house più attive sul mercato dei titoli cooperativi online, portando avanti l’idea lanciata con The Division lo scorso anno e traslandola in situazioni e scenari di gioco attinenti alla realtà del narcotraffico sudamericano.

La trama di Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands ci getta nelle splendide, lussureggianti ambientazioni del Bolivia, alla cui bellezza paesaggistica fa da contraltare una delinquenza diffusa e cartelli della droga che controllano ormai ogni zona e quartiere. Lo Stato sudamericano è ormai diventato il principale produttore mondiale di cocaina, con istituzioni e malavita a formare un unico filo conduttore, con la chiara intenzione di espandere i propri traffici e illeciti oltre il confine. La situazione, ormai oltre il limite del consueto narco-traffico, richiede un intervento atto a destabilizzare gli equilibri interni, con l’invio della forze speciali dei Ghost, veri e proprio fantasmi che operano dietro le linee nemiche. L’obiettivo è quello di indebolire e colpire al cuore il capo dell’organizzazione criminale Santa Blanca, il boss El Sueño.



Il gameplay di Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands prende spunto dagli ultimi sparatutto online open-world, con una particolareggiata e vasta mappa di gioco, che riproduce in sintesi le bellezze e brutture del Bolivia. L’inquadratura in terza persona, un approccio libero e arcade alle missioni di gioco e la possibilità della cooperativa sino a quattro giocatori, configura un titolo immediato e divertente, pieno di sfide ed equipaggiamenti da sbloccare. La campagna di gioco muove le pedine lungo ventuno diverse regioni dello Stato sudamericano, ognuna controllata da ufficiali e bande da sconfiggere. Se giocata in solitaria la storia di Ghost Recon Wildlands lascia ben poco, in cooperativa la struttura di gioco assume un diverso fascino, con una pianificazione, ricognizione con il drone, tattiche di eliminazione e aggiramento che sviscerano meccaniche più profonde e complesse.

La grafica di Tom Clancy's Ghost Recon Wildlands presenta alti e bassi, con una riproduzione davvero curata e precisa della geografia boliviana, ottenuta mediante dati e immagini rilevate direttamente sul campo. La bellezza paesaggistica si esprime attraverso differenti ambientazioni e resa cromatiche, tra le verdi foreste e i caldi colori di terra e distese naturali, insieme a strutture fatiscenti e abbandonate, corsi d’acqua e laghi, colline, montagne. La dicotomia tra la natura incontaminata e gli accampamenti militari fa da sfondo alle vicende di guerriglia urbana e spericolate corse su mezzi di trasporto terrestri ed aerei, lungo una mappa che offre davvero decine di possibilità di approccio e scelta. Se quindi la riproduzione territoriale e le ambientazioni donano un look interessante e soddisfacente, discorso inverso per quanto riguarda la modellazione di personaggi e animazioni, spesso macchinose in diverse situazioni, con un sistema di guida rivedibile e sin troppo leggero.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni