X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Stand-up comedy, un genere 'da praticare e far conoscere': intervista a Velia Lalli

06/02/2017 07:00
Stand-up comedy un genere 'da praticare far conoscere' intervista Velia Lalli

Mauxa ha intervistato la comica Velia Lalli. Il suo nuovo monologo si intitola "Lasciate che i pargoli vengano a me".

Abbiamo intervistato Velia Lalli, irriverente comica tra i panelist del programma televisivo "Sbandati" in onda su Rai 2 e recentemente protagonista della rassegna di Stand Up Comedy Live presso lo Spazio Diamante di Roma, dove ha presentato il suo nuovo spettacolo. 

D: “Lasciate che i pargoli vengano a me”, come mai hai scelto questo titolo per il tuo monologo?

R: Il titolo del monologo è una citazione. Di un filosofo dell’antichità, tale Gesù di Nazareth, divenuto molto famoso postumo , come spesso accade ai grandi pensatori ed artisti. E’ un titolo che ironizza sulla compiacenza che riserviamo ai bambini e, talvolta, agli adolescenti, che sembriamo considerare indiscutibili. In questo monologo non lo sono, anzi diventano parte fondamentale delle riflessioni (rigorosamente comiche) di una ragazza che è diventata donna senza avere figli ma che si trova in stretta relazione con bambini ed adolescenti, suo malgrado. Da questa posizione, propongo una visione più cinica, ma forse semplicemente meno sdolcinata, di come educhiamo i giovani, di come cambiano le situazioni familiare, di cosa comportino le famiglie allargate.

D: Lo show ironizza sulla sensazioni di sorpresa dovuta allo sviluppo della consapevolezza del non essere più giovane. Tu come hai vissuto l'avvento dell'età adulta? 

R: Beh, adesso, “non essere più giovane” è un po’ azzardato da parte tua. Comunque, l’impressione che ho è che ci sia uno scalino (gli scienziati direbbero è una variabile “discreta”) da “giovane donna” a “donna di mezza età” , e questo mi crea qualche perplessità. Cioè: l’espressione “donna”, senza che venga aggiunto alcun aggettivo, a che età si attribuisce? E soprattutto: che arco di tempo comprende? 15 minuti? Direi, per rispondere alla tua domanda, che la sto prendendo male. Ma siccome posso scriverne, come sto facendo, ad un certo punto andrà meglio.

D: Perché le persone finiscono spesso col ridere del proprio passato?

R: Eh magari fosse vero! E’ molto difficile che l’essere umano rida di sé stesso, anche se si parla di fasi della vita passata. Per me è un ottimo antidoto, ma devi aver superato alcune ferite, c’è gente che si offende se, dopo 10 anni, gli dici: “Ti ricordi quel Marco con cui uscivi? Era veramente un cesso!” L’idea del monologo è andare oltre l’immagine di noi a cui rischiamo di essere troppo legati, e di non prendersi mai troppo sul serio. Se sei stata con un cesso, non in assoluto ma solo più cesso di te, magari puoi ridere delle ragioni per cui lo hai fatto. Ma se uno si prende troppo sul serio e sta lì a rimuginare sul suo passato, può sempre venire a ridere del mio, di passato.

D: Qual è la tua personale idea di comicità? Ci sono lati della realtà contemporanea inaccessibili persino all'ironia?

R: La comicità non è un dogma, è semplicemente l’espressione di chi la scrive o la interpreta, pertanto non ha senso porre dei limiti a priori. Uno spettacolo comico non è l’ora di catechismo, quindi se non ti piace quello che senti, puoi semplicemente andartene, decidere di bollare quel comico come un eretico o uno stronzo. Di sicuro chiedere il rimborso del biglietto no. Il tipo di espressione comica che ho scelto è quello di lasciare poco o nulla ai giri di parole, alle metafore, ma di andare a raschiare proprio nell’inconfessabile, di renderlo esplicito ridicolizzandolo ed umanizzandolo al tempo stesso.

D: Quando hai deciso di intraprendere la carriera da comica?

R: C’è stato un momento preciso: lavoravo in una azienda di telecomunicazioni, ma era una copertura, venivo da studi di musica, canto, danza, recitazione sin dall’infanzia. Un giorno, mentre cercavo aziende a cui inviare il curriculum tentando di cambiare mansione, mi sono chiesta: “Ma se il mondo fosse un posto ideale, se tutti potessero fare quello che desiderano realmente, io che farei?” E da lì è iniziata una lunga, faticosa e sacrificante gavetta. Che spero finisca prima che io diventi una “donna anziana”.

D: A tuo parere, quale artista italiano ha innovato maggiormente la stand-up comedy?

R: La stand up comedy in Italia non è un genere da innovare ma un genere, semmai, da praticare e far conoscere molto più di quanto non lo sia attualmente. Parlerei di precursori più che di innovatori. Senza dubbio vengo dalla visionaria e coraggiosa “cricca” che ha fatto proprio questo: aprire la strada della stand up in Italia, cioè Satiriasi. Ciascuno del gruppo con il suo stile ed il suo immaginario ha portato il suo contributo, ha sperimentato, ma sarebbe disonesto non riconoscere a Filippo Giardina il merito di aver ideato e supervisionato tutto il lavoro del gruppo dalla nascita.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Grand Tour D'Italia - Sulle orme dell'eccellenza: la quinta puntata dedicata alla città di Bari

“Grand Tour D’Italia - Sulle orme dell’eccellenza” giunge alla quinta puntata, in onda questa sera in seconda serata su Retequattro. Il nuovo appuntamento con il programma televisivo condotto da Alessia Ventura accompagna lo spettatore alla scoperta della città di Bari.  Il capoluogo della regione Puglia v...

 

Superquark, interrogativi e curiosità nel quarto episodio di 'Occhio alla spia'

Una nuova puntata di “Superquark” va in onda questa sera su Rai 1 a partire dalle 21.25. Nel quarto episodio di “Occhio alla spia” dedicato alla trasgressione, il longevo programma televisivo condotto da Piero Angela osserva alcuni comportamenti negativi posti in essere dagli animali. Viene raccontato un particolare attegg...

 

Dieci anni dal debutto in Italia di "Virgin Radio": la programmazione speciale

In occasione del decimo anniversario dal debutto in Italia dell'emittente radiofonica del Gruppo RadioMediaset "Virgin Radio", avvenuto alle ore 12 del 12 luglio 2007, Italia 1 offre una programmazione speciale dedicata alla musica rock.  La notte dell'11 luglio va in onda il film-concerto "Rogers Waters The Wall" (2014), diretto da ...

 

Wind Summer Festival, seconda serata: nuove esibizioni sul palco di Piazza del Popolo

Il "Wind Summer Festival" condotto da Alessia Marcuzzi con Nicolò De Devitiis e Daniele Battaglia si è svolto in Piazza del Popolo a Roma dal 22 al 25 giugno. La seconda serata dell'evento va in onda questa sera su Canale 5 e in contemporanea su Radio 105. Il pubblico televisivo può intrattenersi con le esibizioni di nume...

 

Voyager, viaggio nell'Impero Romano nella prima puntata della nuova edizione

La trentunesima edizione di “Voyager – ai confini della conoscenza” debutta questa sera su Rai 2. Il programma condotto Roberto Giacobbo torna a proporre al pubblico televisivo una formula di intrattenimento informativo dove si alternano divulgazione e finzione. Al centro della prima puntata c'è un dettagliato racconto de...

 

Wind Summer Festival, gli artisti protagonisti: quattro serate tra hit italiane e internazionali

Il "Wind Summer Festival" debutta domani sera in prima serata su Canale 5 e in contemporanea su Radio 105.  L'evento condotto da Alessia Marcuzzi con Nicolò De Devitiis e Daniele Battaglia si è svolto in Piazza del Popolo a Roma dal 22 al 25 giugno.  Articolata in quattro serate la manifestazione ha visto la part...

 

Sarabanda, l'attesa finale: il gusto del quiz musicale

La nuova edizione di “Sarabanda” arriva alla puntata finale, in onda questa sera su Italia 1. Nel corso dell'ultimo appuntamento con il quiz musicale condotto da Enrico Papi va in scena la sfida conclusiva e l'elezione del super campione.  A contendersi il titolo sono dieci concorrenti, tra i quali sono presenti storici campioni ...

 

Wind Summer Festival, intervista a Federica Carta: 'Amici è stato essenziale'

Abbiamo intervistato Federica Carta, tra i protagonisti della sedicesima edizione del talent show "Amici".  La giovane cantante ha partecipato al Wind Summer Festival, manifestazione musicale tenutasi in Piazza del Popolo a Roma dal 22 al 25 giugno.  D: Cosa provi nell'esibirti di fronte a così tante persone? R: L’uni...

 

Intervista a Francesco Guasti, 'vorrei arrivasse il messaggio: siamo uniti tutti e per sempre'

Abbiamo intervistato Francesco Guasti, protagonista nella sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2017, dove ha presentato la canzone "Universo" classificandosi al terzo posto. D: Cosa vuoi comunicare con il tuo nuovo singolo ‘Cercami adesso’? R: Vorrei arrivasse il messaggio: siamo uniti tutti e per sempre. Un inno all&rs...

 

Tiziano Ferro, un libro in cui racconta la sua nostalgia e 31 canzoni durante il tour

Tiziano Ferro ha iniziato il suo tour 2017, dal titolo “Il mestiere della vita”. La data di ieri era a Lignano Sabbiadoro, cui seguirà Milano, Torino, Bologna, Roma, Bari, Messina, Firenze. La scaletta prevede trentuno canzoni, dalle recenti “Il mestiere della vita”, “ Epic”, “L’amore è...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni