X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Split, 'Shyamalan sa come mettere a loro agio gli attori': intervista all'attore del film Steven Dennis

31/01/2017 07:30
Split 'Shyamalan sa come mettere loro agio gli attori' intervista all'attore del film Steven Dennis

Mauxa ha intervistato Steven Dennis, attore del film "Split" diretto da M. Night Shyamalan

Split è il film horror di M. Night Shyamalan attualmente nelle sale, con James McAvoy, Anya Taylor-Joy e Betty Buckley (leggi la recensione del film).

Mauxa ha intervistato Steven Dennis che ha recitato nel film.

D. Hai lavorato nel film "Split". Quale ruolo interpreti?

Steven Dennis. Ho il ruolo di un uomo che ha un brusco incontro accidentale con una delle tre ragazze adolescenti, l’attenta Casey, interpretata da Anya Taylor-Joy, che ha già lavorato al film “The Witch”. È stato interessante in quanto comprendeva delle performance fisiche per cui non tutto doveva essere perfetto. È una bella sfida come attore creare una scossa non pianificata. Bisogna aspettarsi qualcosa di diverso da ciò che sta per accadere.

D. M. Night Shyamalan è scrupoloso sul set?

S. D. Stavo insegnando ad un corso di regia all’università al momento delle riprese. Così ho guardato Shyamalan molto da vicino, nella speranza di portare alcune osservazioni nuove ai miei studenti. È una presenza molto tacita sul set, che è un atteggiamento molto prezioso in quello che può essere un ambiente piuttosto caotico e stressante.

D. Quindi è molto attento all’aspetto attoriale.

S. D. Sì. Dal momento in cui lui si presenta sul set, non vi è alcuna pretesa, poiché siamo tutti insieme in questo sforzo. Spesso si avvicina, porge una mano su una spalla, una pacca, per mettere gli attori a loro agio. Molti registi sono più dotati nel creare l’arte del cinema piuttosto che aiutare un attore trovare la performance ideale. Shyamalan non è così, chiede spesso come poter rendere più efficace il personaggio, stimolando l'attore a fare una scelta specifica. E quello che alcuni chiamano il regista di un attore.

D. Tu sei anche un regista teatrale. Quale pièce vorresti mettere in scena?

S. D. La pièce che comincio a provare questa settimana, “The Crucible” di Arthur Miller, alla DeSales University di Center Valley, in Pennsylvania. Si basa sulla storia vera dei processi alle streghe del 1692 a Salem, Massachusetts, ed è stata la risposta di Mr. Miller alla "caccia alle streghe" comunista degli anni ’50 negli Stati Uniti. Stiamo cercando di traslare la storia dal 1692 e collocarla in un disastrato mondo del prossimo futuro.

D. Hai lavorato anche alle serie tv, come "Star Trek: Voyager" nel ruolo del membro dell’equipaggio Thompson. Come è stata l'esperienza?

S. D. Davvero formidabile. Kate Mulgrew (il capitano Kathryn Janeway) è stato insolitamente generoso, e i registi hanno mostrato una pazienza ammirevole. Il mio personaggio inizialmente sembra avere una crisi psicotica, che è stata anche una sfida dovendo agire in modo coerente. Ho avuto modo di lavorare anche con John Savage (“The Deer Hunter”, ”La sottile linea rossa”), il cui lavoro passato ebbe una forte influenza su di me. Thompson è apparso in una storia dell’episodio finale episodio della stagione 5, più un primo episodio della stagione 6, che era divertente. Ho quasi perso la mia voce realizzando scene in balìa di crisi psicotiche.

D. Una domande che esula dall’aspetto professionale. È vero che pratichi lo sci acquatico?

S. D. Sì, amo le escursioni, lo sci nautico e il nuoto. E anche la moto. Ma piace anche leggere, sia fiction e non-fiction, e i quotidiani. Per quanto riguarda la tecnologia la uso con parsimonia, fermamente convinto che se utilizziamo gli strumenti con saggezza allora la tecnologia inizierà a modellarsi a noi.

D. Qual è il tuo film italiano preferito?

D. D. Sicuramente “Nuovo Cinema Paradiso”. Mi è piaciuto anche “C'era una volta in America” di Sergio Leone e “Divorzio all’italiana”. Ho anche visitato l'Italia due volte, tra cui le città di Milano, Venezia e Verona. Non vedo l'ora di tornarci.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
M. Night Shyamalan

 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Split, nuovo trailer del film sulle 23 personalità di Kevin diretto da Shyamalan

La Universal ha pubblicato il nuovo trailer del film “Split”, diretto da M. Night Shyamalan. Il video su YouTube in un giorno ha raggiunto 330.577 visualizzazioni. Nelle immagini si mostra il protagonista Kevin mentre racchiude in casa tre ragazze, per poi inscenare vari giochi psicologici. Il film thriller racconta della vita di Kevi...

 

Split, il nuovo film thriller di M. Night Shyamalan con James McAvoy

Split. Ne aveva davvero bisogno M. Night Shyamalan di tornare a un film di successo. Dopo il clamoroso exploit nel 1999 de "Il sesto senso - The Sixth Sense", il regista americano di origini indiane non ha più ripetuto i fasti iniziali, tutt'altro. Gli ultimi film ("After Earth" per esempio) sono stati uno più deludente dell'altro, e ...

 

The Visit, Shyamalan torna alle origini con un horror terrificante

The Visit film scritto e diretto da M. Night Shyamalan (Il sesto senso, The Village), prodotto in collaborazione con Jason Blum (Paranormal Activity, Insidious). Trama. Becca è una ragazzina di quindici anni appassionata di documentari, raccoglie video dei ricordi di sua madre, che molto giovane era scappata via con un uomo contro il volere...

 

The Visit, M. Night Shyamalan torna alle atmosfere thriller de Il sesto senso

The Visit thriller di M. Night Shyamalan. Avere successo è difficile, confermarlo però lo è ancora di più: ne sa qualcosa il regista indiano M. Night Shyamalan, che dopo l'epocale exploit nell'ormai lontano 1999 de"Il sesto senso", non ha più eguagliato quelle vette, sia agli occhi del pubblico che della crit...

 

Hostages: nuova serie tv thriller su Premium Action

Hostages Arrivano in Italia, su Mediaset Premium Action, i quindici episodi della prima stagione di “Hostages”, nuova serie tv thriller trasmessa in Usa dal network CBS Trama Fare il presidente degli Stati Uniti non è certo facile; anche se molti sono gli amici su cui può contare l'uomo più potete del mondo, ancora...

 

Will Smith in After Earth, sci-fi diretto da M. Night Shyamalan

Will Smith sarà protagonista dello sci-fi After Earth diretto da M. Night Shyamalan (Il sesto senso, 1999, Unbreakable - Il predestinato, 2000, The Village, 2004, E venne il giorno, 2008) e distribuito in Italia dalla Warner Bros Pictures. La pellicola uscirà nelle sale italiane e in quelle francesi il 5 giugno. Negli Stati Uniti...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni