X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione del film Proprio lui?

25/01/2017 07:30
Recensione del film Proprio lui?

"Proprio lui?" è il film con James Franco, Bryan Cranston e Zoey Deutch. Cerca di rinvigorire i toni della commedia cinica.

“Proprio Lui?” è il film di John Hamburg con Bryan Cranston, James Franco, Megan Mullally e Zoey Deutch.

Se all’inizio ill film propone ritmi giusti, così come la capacità degli attori di adeguarsi alla velocità della storia, il mordente cala con il proseguire della storia. Basti pensare alla inattesa scena iniziale in cui Ned Fleming (Cranston) batte il computer portatile contro il muro, per via di una videochiamata compromettente.

Ned infatti è obbligato dalla figlia Stephanie (Deutch) ad incontrare il fidanzato, il ricco Laird Mayhew (Franco): partecipa titubante, perché mentre la propria azienda è in crisi, il futuro genero è il CEO di una florida società che sviluppa videogiochi. Le stramberie di Laird sono evidenti, nella immensa villa con zoo conserva nel soggiorno un serbatoio con un alce riempita con la sua urina.

Queste premesse potevano portare a rinvigorire i fasti di commedie sofisticate come “Susanna!” (1938) dove era l’ereditiera Susan ad essere stravagante e capricciosa; “Incantesimo” (1938) in cui una donna deve presentare lo spasimante al padre contrario alle nozze; fino a “Ti presento i miei” (2000), dove l’infermiere Greg Focker deve lottare contro il suocero Jack Byrnes. In “Proprio lui?” si passa subito invece a scene dalla comicità forzatamente spropositata. Laird durante la cena comincia a parlare dei rapporti sessuali avuti con la figlia, comportamento che per il prosieguo della storia avrebbe dovuto vederlo relegato sulla seggiola di uno psichiatra. Ma così non è, Laird con il propri carattere irreale continua la farsa.

Anche il ricorso all’ironia con scene fisiche è facile, come quando Ned è al bagno e non ha la carta igienica, bandita da quella casa. Portare poi la famiglia ad una festa dance è l’episodio più ingenuo della vicenda, tanto da ridursi ad un disastro.

Il momento migliore è quello in cui Liard cerca di aiutare Ned, ma in realtà - avendo effettuato un’operazione commerciale contro di lui - riceve solo un tablet in faccia.

Il regista di “I Love You, Man” (2009), John Hamburg non fa nulla per migliorare la comicità: in quel film del 2009 un uomo giungeva ad assoldare un finto amico per il proprio matrimonio, con risate anche amare. Qui invece James Franco si ritrova a dovere recitare in canottiera nonostante vi sia la neve, Zoey Deutch fa la parte della giovane contesa tra il padre e un fidanzato, senza prendere posizione.

Tanto basta per far risultare insabbiato il film, che anche la critica oltreoceano ha definito semplicistico e senza mordente, in cui l'umorismo non è crudele. Se infatti in questo tipo di commedie ormai ritrite l’aspetto innovativo è l’anarchia, qui essa manca del tutto. Un aspetto che era presente invece in “The Interview” (2014) sempre con James Franco, persino in ”The Boss” (2016) con Melissa McCarthy. E la ricchezza del protagonista Laird invece che aiutare questa ironia come dovrebbe, la rende tardiva.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
James Franco, John Hamburg

 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Venezia 73: incontro con James Franco e Ashley Greene per il film 'In Dubious Battle'

Abbiamo partecipato al Festival del Cinema di Venezia alla conferenza del film “In Dubious Battle”, con il regista James Franco, gli attori Ashley Greene e Austin Stowell. Il film è tratto dal romanzo omonimo di John Steinbeck: racconta di Jim Nolan, attivista che sta organizzando uno sciopero dei lavoratori per far riconoscere ...

 

The Masterpiece o The Disaster Artist, il film sul cinema di James Franco con Zac Efron

The Masterpiece, conosciuto anche con il titolo alternativo “The Disaster Artist”, è un film metacinematografico in fase di post-produzione realizzato e interpretato da James Franco, che qui dirige anche da Zac Efron, Sharon Stone, Seth Rogen (“Steve Jobs”) e Dave Franco (“Cattivi vicini”). L’opera s...

 

Black Dog, Red Dog, il film collettivo di James Franco con Olivia Wilde sul poeta Stephen Dobyns

Il film. Da qualche anno alleggia la notizia che James Franco stia o abbia preparato insieme ai suoi studenti della New York University “Black Dog, Red Dog”, un film collettivo sul poeta Stephen Dobyns. Anche se vi sono poche notizie in merito, pare che l’opera dovrebbe essere composta da vari episodi che adattano gli scritti di D...

 

22.11.63, arriva la serie tv tratta dal best-seller di Stephen King e prodotta da J.J. Abrams

Quella di scrivere una storia su un viaggiatore nel tempo che tenta di salvare John Kennedy è un'idea che Stephen King aveva cominciato ad elaborare già all'età di 24 anni. Quarant'anni dopo, quell'idea si è trasformata in “22/11/63”, un best-seller di 849 pagine (nella versione originale) che il “New Y...

 

The Long Home: il film drammatico di James Franco  con Josh Hutcherson

The Long Home è il nuovo film diretto e interpretato dal prolifico James Franco, che verrà affiancato e dal giovane attore Josh Hutcherson e da Robin Lord Taylor ("Another Earth"). Tratta dall'omonimo romanzo del 1999 di William Gay, l'opera è ambientata nel Tennesse rurale degli anni '40 e vede come protagonista Nathan Winer, ...

 

The Trap: il film con Idris Elba, James Franco e Al Pacino

The Trap. Quando il regista statunitense Harmony Korine, classe 1973, si presenta alla Mostra del Cinema di Venezia nel settembre 2012 con il suo quarto cortometraggio "Spring Breakers", nell'ambiente è noto principalmente per aver scritto a 19 anni la sceneggiatura dello scandaloso "Kids" e aver realizzato interessanti film a basso cos...

 

In Dubious Battle: il nuovo film di James Franco con Selena Gomez

In Dubious Battle. E’ un film di genere drammatico Usa del 2015, diretto dall’attore e regista James Franco ("The Interview") e basato sul romanzo omonimo datato 1936 del Premio Pulitzer John Steinbeck. Il romanzo è conosciuto in Italia come "La Battaglia” ed è stato adattato per il grande schermo grazie alla scenegg...

 

Ritorno alla vita, senso di colpa e riscatto secondo Wim Wenders

Ritorno alla vita (Every Thing Will Be Fine) film diretto da Wim Wenders, scritto da Bjørn Olaf Johannessen e prodotto da Gian-Piero Ringel.  Ritorno alla vita trama. Tomas (James Franco) è uno scrittore in piena crisi creativa, fidanzato con Sara (Rachel McAdams), che però poco riesce a comprendere dei suoi meccanismi ...

 

Queen of the Desert, carismatica Nicole Kidman nel trailer del nuovo film di Werner Herzog

Queen of the Desert. Pubblicato il trailer di Queen of the Desert, biopic che segna il ritorno di Werner Herzog al cinema, dopo l'attività di documentarista a cui si è dedicato negli ultimi anni. Presentato in concorso, e in anteprima, allo scorso Festival di Berlino, Queen of the Desert racconta la vita avventurosa di Gertrude Bell i...

 

Zeroville, il nuovo film di James Franco con Megan Fox

Zeroville. E’ un film commedia Usa del 2015, diretto da James Franco. Il film è tratto dal romanzo omonimo di Stephen Michael Erickson, edito in Italia da Bompiani nel 2007. La pellicola è prodotta da Caroline Aragon, Vince Jolivette e Michael Mendelsohn. “Zeroville” annovera nel cast il comico statunitense Will Ferr...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni