X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Atlanta, la sorprendente ironia con cui la serie tv affronta tematiche sociali

11/01/2017 07:00
Atlanta la sorprendente ironia con cui la serie tv affronta tematiche sociali

Premiata con il Golden Globe Award per la miglior serie televisiva - Musical o comedy, "Atlanta" debutta in Italia su Fox il 19 gennaio 2017.

La serie televisiva “Atlanta” va in onda su Fox dal 19 gennaio 2017.

Creata e interpretata da Donald Glover, la comedy-drama è ambientata nell'omonima città degli Stati Uniti e segue le vicende di Earnest "Earn" Marks e Alfred "Paper Boi" Miles, due cugini che inseguono un sogno, raggiungere il successo e divenire protagonisti della scena musicale.

L'essenza dell’hip hop torna al centro di una produzione seriale. Recentemente l’ascesa e gli sviluppi del genere musicale sono stati raccontati da “Vinyl” e “The Get Down”, entrambe ambientate nel contesto socio-culturale degli anni Settanta. 

Musica e serie tv: il fascino degli anni '70

I personaggi di Earn e Paper Boi sono rappresentati nel loro tentativo di realizzarsi, pertanto l'hip hop è percepito come la strada da percorrere, per fuggire dalla difficile realtà dei sobborghi di Atlanta.

Il primo episodio descrive la condizione dei due protagonisti: Earn (Donald Glover) si impegna per far decollare la carriera da rapper di suo cugino rapper, Paper Boi (Brian Tyree Henry), il quale si rende protagonista di una spiacevole vicenda, iniziata quando un uomo rompe lo specchietto della sua auto. La lite tra i due termina con un colpo di pistola. 

Nel secondo episodio il racconto riprende all'interno di una prigione, dove si trovano Earn e Paper Boi. Mentre sulla situazione dei protagonisti sembra calare un senso di tensione e difficoltà, la serie televisiva rivela il suo efficace e sorprendente lato ironico. “Non ci sono state vittime”, dichiara Paper Poi, il quale discute con Earn riguardo l'identità di una ragazza che si trova proprio di fronte a loro. Il rapper simula un goffo starnuto per esclamare il nome della ragazza realizzando una sdrammatizzante e divertente scena.  

Le indagini sulla sparatoria procedono ma la cauzione per condotta molesta è stata pagata, pertanto Paper Poi può tornare a casa. Earn resta in attesa di essere schedato. Il crescente successo musicale ottenuto dal rapper è rappresentato in modo originale e moderno. La serie televisiva mostra come le persone avvertano la necessità di scattarsi una foto insieme a un personaggio famoso incontrato occasionalmente, immortalando quell'istante e appagando il proprio narcisismo. Ciò avviene in due momenti del secondo episodio, quando Paper Boi viene avvicinato da un poliziotto che esprime il suo entusiasmo gridando "devo fare una foto" e poco dopo quando una donna, madre di un bambino che stava imitando proprio Paper Boi, si rivolge al figlio: “Vai a prendere il telefono della mia borsa”. 

Attraverso una sottile ironia, la serie televisiva affronta tematiche sociali come le disparità razziali, le discriminazioni e le difficili condizioni economiche.

Nell’ambito della 74a edizione dei Golden Globe Awards, ad "Atlanta" è stato assegnato il il Golden Globe per la miglior serie televisiva - Musical o comedy. Donald Glover è stato premiato con il Golden Globe Award per il miglior attore in una serie televisiva - Musical o comedy.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Sanremo 2017, il Dopofestival: novità nel cast artistico

Nella sessantasettesima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, in onda su Rai 1 dal 7 all'11 febbraio 2016, si rinnova l'appuntamento con il Dopofestival.  Sanremo 2017, i cantanti in gara Al termine di ciascuna delle cinque serate delle kermesse, va in onda lo show condotto da Nicola Savino e dalla Gialappa's Band, in...

 

Feed the Beast, recensione del primo episodio della serie tv

Abbiamo guardato il primo episodio di "Feed the Beast", basata sulla serie televisiva danese "Bankerot". La fiction sviluppata da Clyde Phillips alterna il fascino del mondo della cucina a dinamiche narrative tipicamente crime. L'ambito culinario è comparso in più occasioni nella serialità italiana, spesso unito ai toni della ...

 

Shades of Blue, l'atmosfera del crime drama negli episodi della prima stagione della serie tv

La prima stagione della serie televisiva "Shades of Blue" è disponibile sulla piattaforma streaming Infinity dal 18 gennaio 2017. La trama è incentrata sulla figura di Harlee Santos, madre single e detective. La sua squadra è guidata dal tenente Matt Wozniak, il quale la guida in azioni al di fuori della legalità. ...

 

Killing Reagan, recensione del film tv

Il film tv intitolato "Killing Reagan" racconta i momenti antecedenti e successivi all'attentato a Ronald Reagan, avvenuto a Washington il 30 marzo 1981. Basato sul libro "Killing Reagan: The Violent Assault That Changed a Presidency" di Bill O'Reilly, offre un'attenta rappresentazione delle conseguenze scaturite dal tentato assassinio del quarant...

 

Una serie di sfortunati eventi, misteri e complotti negli episodi della prima stagione

La prima stagione di "Una serie di sfortunati eventi" (Titolo originale: "A Series Of Unfortunate Events") è disponibile sulla piattaforma streaming Netflix fal 13 gennaio 2017.  La trama della serie televisiva è basata sull'omonimo ciclo di romanzi di Lemony Snicket e segue le vicende dei tre orfani Baudelaire. Il tutore C...

 

Un passo dal cielo, intervista a Nathalie Rapti Gomez: 'i ruoli forti sono i miei preferiti'

La quarta stagione di "Un passo dal cielo" debutta su Rai 1 il 17 gennaio 2017.  Abbiamo intervistato l'attrice Nathalie Rapti Gomez, la quale partecipa alla seconda puntata e interpreta un ruolo da antagonista.  D: Che caratteristiche possiede il tuo personaggio? R: Il mio personaggio si chiama Pam. Fa parte di una banda di narcotraff...

 

Serie TV più viste negli USA: primo posto per la dramedy 'This Is Us'

"This Is Us" conquista la prima posizione della classifica settimanale delle serie televisive più viste negli Stati Uniti. L'undicesimo episodio della dramedy creata da Dan Fogelman, intitolato "The Right Thing to Do" e diretto da Timothy Busfield, ha registrato 10.48 milioni di spettatori.  Il secondo posto è occupato...

 

Le Bureau - sotto copertura, nella nuova serie tv la spia Mathieu Kassovitz infiamma la critica

Questa sera su Sky Atlantic andrà in onda la prima delle dieci puntate di "Le Bureau - sotto copertura", il nome con cui viene distribuita nel nostro paese la serie tv "Le Bureau des légendes" di Èric Rochant che nella madrepatria Francia dove va in onda su Canal+ è già alla terza stagione e sta riscuotendo notevo...

 

Notorious, la serie tv che racconta la commistione tra legge e mondo dello spettacolo

La serie televisiva "Notorious" debutta su FoxLife il 16 gennaio 2017.  Scritta e prodotta da Josh Berman, la fiction segue l'evoluzione del rapporto tra l'avvocato Jake Gregorian e Julia George, produttrice della trasmissione televisiva "Louise Herrick Live", raccontando la risultanza della commisione tra legge e mondo dello spettacolo. &nbs...

 

I bastardi di Pizzofalcone, la terza puntata tra oscuri e complessi intrighi

La terza puntata della fiction "I bastardi di Pizzofalcone" va in onda su Rai 1 il 16 gennaio 2017.  L'ispettore Giuseppe Lojacono e gli altri protagonisti sono impegnati a indagare su un nuovo caso. Una cameriera è rinvenuta cadavere in una cantina di un condominio di Pizzofalcone. Gli indizi lasciano presumere che a compiere il delit...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni