X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Le 10 sigle più famose e indimenticabili delle serie tv

09/01/2017 18:05
Le 10 sigle famose indimenticabili delle serie tv

Molte serie tv sono passate alla storia anche per la sigla iniziale, accattivante per la musica e azzeccata nelle immagini: è il caso di classici come "Supercar" ed "Happy Days" ma anche de "I Simpson" e del capolavoro di Angelo Badalamenti ne "I segreti di Twin Peaks".

Le serie tv fanno discutere anche per le rispettive sigle iniziali, in origine soltanto un jingle di pochi secondi e oggi in alcuni casi delle vere e proprie opere nell'opera. In questo articolo ne citerò dieci tra le maggiori per musica, immagini e l'impatto sull'immaginario collettivo. Come dimenticare allora l'intro di "Ai confini della realtà" nella quale una suadente voce annunciava l'esistenza di una quinta dimensione ovvero la regione dell'immaginazione? E cosa dire del rap scanzonato all'inizio di "Willy il principe di Bel Air", dove un giovanissimo Will Smith raccontava la sua storia di ragazzo catapultato da una difficile situazione metropolitana agli splendori dei quartieri alti di Los Angeles? Certamente, si tratta di esempi che hanno contribuito a rendere inconfondibili queste serie tv.

Pochi telefilm sono stati in grado di interpretare gli anni ottanta come "Supercar", con un vibrante David Hasselhoff impegnato a combattere il crimine alla guida della fiammante auto KTT; composta da Stu Phillips e Glen A. Larson, il theme iniziale è tutto un fiorire di sintetizzatori accompagnati da lunghe file di palme californiane. Atmosfere completamente diverse quelle di "Dexter": la colonna sonora di Rolfe Kent, beffarda e accompagnata da immagini solo apparentemente rassicuranti del protagonista, ci fa capire subito l'aria che tira. Ancora più cupe le atmosfere di "American Horror Story" e la sigla iniziale si adegua, subdola e inquietante con uso di stop motion nelle immagini.

"Friends", briosa serie tv cult degli anni novanta sulla convivenza di sei giovani newyorchesi, ha una sigla iconica che per la melodia inconfondibile di "I'll Be There for You" dei The Rembrandts e per la grafica accattivante può essere considerata quasi l'inno di una generazione in fondo convinta che alla fine tutto sarebbe andato per il verso giusto; stesso discorso per "Happy Days", la cui canzone omonima di Norman Gimbel and Charles Fox sullo sfondo di un juke box colorato è ormai l'incarnazione degli anni cinquanta americani.

Le ultime tre sigle hanno avuto un impatto notevole sulla cultura pop internazionale a cominciare da quella de "I Simpson", che ripercorre la giornata tipo dei protagonisti con piccole variazioni di volta in volta; si tratta probabilmente della sigla dove ricorrono più citazioni e parodie nel corso degli oltre venti anni in cui è andata in onda. Il tema di apertura di "X Files", "Materia Primoris" di Mark Snow, ricco di effetti sonori e di split screen, è incredibilmente efficace nella creazione di atmosfere oniriche e inquietanti tipiche delle avventure cospirazionistiche di Mulder e Scully. L'ultima sigla è quella di Angelo Badalamenti per il capolavoro "I segreti di Twin Peaks" di David Lynch: una musica struggente e perversa che calza a pennello con la narrazione claustrofobica e lisergica della vita di Laura Palmer e dei suoi concittadini, in quello che possiamo considerare uno spartiacque nella produzione delle serie tv a livello mondiale.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

The Handmaid's Tale, la serie tv con Elisabeth Moss in un futuro distopico di segregazione femminile

"The Handmaid's Tale" è una nuova serie tv ambientata in un futuro decisamente distopico nel quale, a seguito di un violento colpo di stato religioso che ha trasformato gli Stati Uniti nella teocratica Gilead, le donne sono state private di ogni diritto civile e politico e viene loro impedito di lavorare, possedere denaro, di leggere e persi...

 

Power, il teaser della quarta stagione: debutto fissato per il 25 giugno

La quarta stagione della serie televisiva "Power" debutterà il 25 giugno 2017.  Il teaser pubblicato ieri sul canale YouTube di Starz propone alcune anticipazioni sul prosieguo del racconto. La nuova stagione sarà composta da dieci nuovi episodi della durata di un'ora. Power, la serie che ha ridefinito ...

 

Verissimo, il racconto di Paola Barale: 'Raz è stato un viaggio meraviglioso'

Paola Barale è tra gli ospiti della nuova puntata di "Verissimo", in onda su Canale 5 sabato 29 aprile 2017.  Nello studio del rotocalco televisivo condotto da Silvia Toffanin, la showgirl ha parlato del suo rapporto con Raz Degan, vincitore della dodicesima edizione de "L'isola dei famosi": "Raz è stato un viaggio meravigl...

 

Tutto può succedere, seconda stagione: intervista a Esther Elisha

La seconda stagione di “Tutto può succedere” torna questa sera su Rai 1 con una nuova puntata e prosegue nel raccontare le vicende che ruotano attorno alla famiglia Ferraro.  In occasione del compleanno di Max i suoi genitori assumono un singolare mago degli insetti per rendere la festa più dinamica. Tuttavia Alessan...

 

Soy Luna, seconda stagione: un video dal backstage racconta il sogno della protagonista

Sul canale YouTube DisneyChannelIT è stato pubblicato un video dal backstage del primo episodio della seconda stagione di "Soy Luna".  "Benvenuti nel sogno di Luna" - dichiara Ruggero Pasquarelli, interprete del personaggio di Matteo. "Al Jam&Roller c'è una festa dove la Roller band sta suonando" - spiega Karol Sevilla, la q...

 

Di padre in figlia, terza puntata: delusione e riscatto

La terza puntata della fiction “Di padre in figlia” va in onda questa sera su Rai 1 dalle 21.25. Franca (Stefania Rocca) è intenzionata a partire con Jorge ma il timore delle ripercussioni su sua figlia Sofia (Demetra Bellina) a seguito del suo incosciente gesto nei confronti del fratello Antonio (Roberto Gudese) sping...

 

Life in pieces, una sitcom per ogni generazione: intervista all'attrice Angelique Cabral

La sitcom statunitense creata da Justin Alder e intitolata “Life in Pieces” ha debuttato in Italia su Fox nel maggio 2016. Leggi la trama Abbiamo intervistato l’attrice Angelique Cabral, interprete del personaggio di Colleen.  D: La serie rappresenta situazioni esilaranti. Come può essere definita la famig...

 

Di padre in figlia, seconda puntata: tra aspettative e realtà

La seconda puntata della fiction “Di padre in figlia” va in onda questa sera su Rai 1 dalle 21.25. La narrazione riprende agli inizi degli anni Settanta. I sedicenni Sofia e Antonio Franza mostrano differenti espressioni della loro condizione adolescenziale. Sul ragazzo ricadono le aspettative di suo padre Giovanni (Alessio Boni), il q...

 

Made in Sud, 'si tende ancor di più allo show di varietà': intervista a Paolo Caiazzo

Il programma televisivo "Made in Sud" torna domani sera su Rai 2 con una nuova puntata.  Abbiamo intervistato Paolo Caiazzo, volto storico della trasmissione. D: Da anni sei nel cast artistico di "Made in Sud", cosa rende la nuova edizione diversa dalle precedenti? R: Effettivamente ho visto nascere il progetto quando era soltanto un l...

 

Serie tv più viste negli USA: 'NCIS: New Orleans' si avvicina al secondo posto

NCIS occupa la prima posizione della classifica settimanale delle serie televisive più viste negli Stati Uniti. Il ventunesimo episodio della quattordicesima stagione, intitolato "One Book, Two Covers" e diretto da Terrence O'Hara, ha registrato 13.32 milioni di spettatori.  Secondo posto per "Bull". Il diciannovesimo episodio, intitol...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni