X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Rise Of The Tomb Raider: 20 Year Celebration, recensione videogame per PS4

10/10/2016 15:00
Rise Of The Tomb Raider 20 Year Celebration recensione videogame per PS4

Rise Of The Tomb Raider: 20 Year Celebration arriva in casa Sony dopo un anno dall'uscita su Xbox One, con nuove modalità e contenuti. Un'avventura matura e uno splendido comparto grafico, pronto per sfruttare al meglio le potenzialità della futura PS4 Pro

Rise Of The Tomb Raider: 20 Year Celebration è il videogioco sviluppato da Crystal Dinamics e pubblicato da Square Enix, seguito dell’ottimo reboot che ha risollevato le sorti dell’avventuriera Lara Croft, divenuta prima icona videoludica e poi figura cinematografica grazie al ruolo interpretato dall’attrice Angelina Jolie. L’enorme successo del brand, avvenuto sulla prima Playstation, ha configurato l’avvenente esploratrice come marchio di garanzia, un intrigante prodotto fatto di avventura e narrativa, oltre ad un comparto tecnico all’avanguardia e a complesse meccaniche di gameplay. Lo spirito della serie, andato perso nelle ultime generazioni, ha visto un deciso ritorno ai canoni classici con un ripensamento delle meccaniche, un capitolo di rinascita posto cronologicamente agli esordi della carriera di Lara. Il prequel e reboot ha permesso così un nuovo inizio, sviluppato un anno fa con il seguito arrivato in esclusiva temporale su Xbox One e PC, e ora pronto a sbarcare sui lidi Sony, in occasione del ventesimo anniversario dalla nascita del brand.

La trama di Rise Of The Tomb Raider: 20 Year Celebration è un diretto sequel del primo capitolo, viaggio iniziatico in un mondo fatto di pericoli e luoghi inesplorati, che hanno portato Lara a maturare fisicamente e psicologicamente. Il passaggio da esploratrice inesperta e terrorizzata, che contraddistingue le prime ore di Tomb Raider, ad avventuriera abile e astuta prosegue in questo nuovo capitolo, con una Lara decisa a seguire le orme tracciate dal padre. L’ossessiva ricerca della Sorgente Divina, che dona l’immortalità a chi la beve, porta la giovane avventuriera a partire dagli indizi lasciati dal suo defunto genitore, con l’iniziale sequenza nelle fredde e nevose terre siberiane.

Il gameplay segue il percorso intrapreso dal predecessore, fatto di fasi platform e sequenze d’azione, che si uniscono all’esplorazione degli ambienti di gioco. Quest’ultimo aspetto risulta quello più approfondito in Rise Of The Tomb Raider: 20 Year Celebration, dove Lara può interagire con animali ed elementi della mappa, con lo scopo di raccogliere risorse e materiali, necessari alla fabbricazione di oggetti e a sviluppare le capacità di sopravvivenza della protagonista. La crescita del personaggio si muove anche in direzione dell’apprendimento di lingue antiche, possibile attraverso il ritrovamento di pitture e incisioni, che svelano informazioni sul territorio circostante. Se le fasi di combattimento restano veloci e praticamente inalterate, con un sistema di coperture e dall’approccio arcade, grande attenzione è stata invece riposta nell’esplorazione delle tombe, veri e propri tesori nascosti dove affrontare enigmi e puzzle ambientali, molto più interessanti e profondi rispetto al passato.



La grafica di Rise Of The Tomb Raider: 20 Year Celebration è un miglioramento in termini estetici del già splendido lavoro effettuato un anno fa su Xbox One, con una definizione e un impatto visivo tra i migliori disponibili nel mercato console. Le movenze di Lara sono naturali e impeccabili, così come la resa del volto e delle sue espressioni, tra primi piani e sequenze filmate, in spettacolari salti e sezioni platform. Il lavoro fatto in termini estetici si colloca ai primi posti nel mondo console, con uno scenario reso vivo dalla vegetazione e dalle condizioni atmosferiche, forte di un sistema di illuminazione e particellari dall’imponente taglio cinematografico. Il titolo, inoltre, supporterà il 4K all’uscita di PS4 Pro, il prossimo 10 novembre, oltre a settaggi potenziati in termini grafici e di fluidità, per sfruttare sin da subito la maggior potenza messa a disposizione dalla nuova console Sony.

L’edizione di Rise Of The Tomb Raider: 20 Year Celebration contiene al suo interno l’inedito DLC Blood Ties, un tuffo nostalgico all’interno di casa Croft, un’esperienza pensata e sviluppata anche per Playstation VR, il nuovo visore di realtà virtuale di Sony. All’interno della magione, abbandonata e ormai lontano ricordo del passato, possiamo esplorare e rivivere alcuni momenti della giovane Lara, un viaggio senza tempo né combattimenti, alla ricerca di alcuni documenti per evitare che la casa cada in mano alle sinistre volontà dello zio. L’edizione celebrativa dei vent’anni, inoltre, include i tre DLC usciti su Xbox One, Stoicismo, Baba Yaga: Il Tempio della Strega e Il Risveglio della Fredda Oscurità, che vanno ad arricchire un pacchetto davvero completo e ricco di contenuti, insieme alle skin con cui personalizzare la protagonista. Specialmente la modalità Sopravvivenza, denominata Stoicismo, rappresenta un’interessante esplorazione della componente survival, elevata qui alla massima potenza, con l’obiettivo ultimo di resistere il più a lungo possibile in condizioni estreme, prima di richiamare l’aiuto e il soccorso del nostro elicottero.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 
Personaggi correlati
Angelina Jolie
Film correlati
Tomb Rider

 
Galleria fotografica
Articoli correlati

World War Z 2, il nuovo horror zombie con Brad Pitt

Sequel. Chi l'ha detto che "squadra che vince non si cambia"? Di certo non Brad Pitt, che nel 2017 rivedremo combattere contro frotte di zombies in "World War Z 2": la lavorazione travagliatissima di "World War Z", i litigi sul set con il regista Marc Forster ("Quantum of Solace" e "Neverland- Un sogno per la vita") e i continui cambi alla sceneggi...

 

Angelina Jolie, dai film By The Sea e Africa alla cruda serie tv Father

Angelina Jolie. La super star di Hollywood Angelina Jolie ha deciso di darsi alla regia e raggiungere il consorte Brad Pitt su Netflix, la nuova e promettente piattaforma di tv streaming che si sta aggiudicando il primato di serie tv più seguite del momento (House of Cards, Orange Is The New Black, Bloodline). First They Killed My Father. L...

 

Maleficent 2, il sequel in cantiere e i prossimi film della Disney

Maleficent 2. Ormai la notizia è ufficiale, tra i progetti della Disney ci sarebbe anche il sequel di Maleficent. La sceneggiatura sarà a cura di Linda Woolverton, già ingaggiata per il primo film. Angelina Jolie. Prematuro parlare della presenza di Angelina Jolie. Certo è che l'attrice - ultimamente pare più int...

 

Angelina Jolie: un idrovolante d'epoca come regalo da Brad Pitt per i 40 anni dell'attrice

Angelina Jolie compie quaranta anni il 4 giugno 2015, e in queste ore i commenti della stampa estera sono sulla vita lussuosa che lei con il marito Brad Pitt seguirebbero. L'edizione di OK! Magazine dell’8 giugno 2015 rivela che Brad Pitt e Angelina Jolie nel 2014 avrebbero accumulato un debito di 35 milioni di dollari. Nel 2014 hanno anche ...

 

Angelina Jolie, con abito nero scollato vince ai Kids Choice Awards assieme ai due figli

Angelina Jolie si è mostrata ai Nickelodeon Kids Choice Awards, dopo l’operazione di cui ha dato notizie il 24 marzo. Foto. Con Angelina Jolie c’erano i figli Shiloh e Zahara: l’attrice ha posato con loro, indossando un abito nero scollato. Shiloh, di otto anni aveva un una felpa grigia, Zahara di dieci anni un maglione bi...

 

Kung Fu Panda 3 di Jennifer Yuh: al via i lavori per il secondo sequel con Jack Black, Angelina Jolie e Bryan Cranston

Kung Fu Panda 3. Squadra che vince non si cambia. E infatti, dopo il clamoroso successo di Kung Fu Panda nel 2008 e del suo sequel, Kung Fu Panda 2 nel 2011, la DreamWorks Animation è pronta a tornare sul grande schermo con un nuovo episodio delle avventure di Po, il goffo panda divenuto ormai un esperto di arti marziali.Il film sar&agr...

 

Unbroken recensione film, Angelina Jolie regista di un eroico dramma al tempo della seconda guerra mondiale

Unbroken è il nuovo film diretto da Angelina Jolie (Maleficent) mentre gli autori della sceneggiatura sono i fratelli Ethan e Joel Coen (Fargo). La pellicola esce nei cinema italiani giovedì 29 gennaio 2014 ed è distribuita in Italia da Universal PIctures. Unbroken trama, Louis “Louie” Zamperini è un giovane...

 

Difret - il coraggio per cambiare recensione film, Angelina Jolie produce un film commovente sul problema della violenza sulle donne in Etiopia

Difret - il coraggio per cambiare film diretto da Zereseney Berhane Mehari, prodotto da Angelina Jolie (Maleficent)  e tratto da una storia vera. Difret - il coraggio per cambiare trama. Hirut è una una sveglia ragazzina di quattordici anni, che vive in un piccolo paese a poche ore da Addis Abeba. Un giorno, mentre sta tornando da sc...

 

Into the Woods anteprima film, Meryl Streep e Johnny Depp insieme nel musical fiabesco targato Disney nei cinema a Pasqua

Into the Woods anteprima film. “Maleficent” docet: il planetario boom del film con la cattivissima Angelina Jolie incentrato sulla memorabile antagonista de “La bella addormentata nel bosco” ha dato il definitivo via a una moda ormai dilagante in quel di Hollywood, ovvero del ritorno in auge del genere fantasy. In questa sci...

 

Angelina Jolie: è stata dura girare 'Unbroken' rivela, l'attrice a Berlino per presentare il film

Angelina Jolie, dopo Londra e Sidney presenta a Berlino il film 'Unbroken' e già si parla di possibile Oscar. La moglie di Brad Pitt ha dichiarato che è stato un duro lavoro di responsabilità. Oscar 'Unbroken'. "Oscar? Ogni complimento che ricevo per questo film mi tranquillizza. Mi sono presa una grande responsabilit&agr...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni