X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Popstar: Never Stop Never Stopping, il film oltraggio e parodia che piace a critica e pubblico

27/06/2016 11:30
Popstar Never Stop Never Stopping il film oltraggio parodia che piace critica pubblico

Popstar: Never Stop Never Stopping è uscito negli Stati Uniti: il film sta riscuotendo successo di critica e pubblico. È interpretato da The Lonely Island.

Popstar: Never Stop Never Stopping è uno dei film uscito negli Stati Uniti che più sta conciliando i gusti, sia per gli incassi che la ricezione critica. Distribuito dalla Universal Pictures dal 3 giugno 2016 e diretto da Akiva Schaffer e Jorma Taccone, è interpretato dai medesimi registi assieme a Andy Samberg.

I tre fanno parte de The Lonely Island, gruppo musicale e compagnia d'attori comici assurti alla notorietà per lo stile comedy rap e le parodie ironiche: al Saturday Night Live le lor performance sono seguite, sesso collaborano con Justin Timberlake.

Il film infatti segue i dietro le quinte del cantante rapper Conner4Real (Samberg), che con il primo album riscuote grande popolarità, avendo una base di fan milionaria, 32 persone sul suo libro paga, dal DJ al paroliere, al domatore del lupo personale. Ma il secondo album dal titolo “Connquest” risulta un flop nelle vendite. La notorietà scema, i suoi fan nonché i rivali si chiedono come farà ad affrontare questa situazione.

Il film racconta a mo’ di finto documentario le vicissitudini di Conner4Real, parodiando i documentari musicali come quelli di Justin Bieber, ovvero “Justin Bieber: Never Say Never” che pedina l’artista nei concerti. Anche in “Popstar: Never Stop Never Stopping” Conner4Real fa tutto il possibile per rimanere sotto i riflettori, rinsaldando anche l’amicizia con l’amico The Style Boyz.

Gli attori ammettono infatti di essersi ispirati ai primi documentari di Miley Cyrus, Bieber appunto, Katy Perry, tanto che da un decennio ipotizzavano una simile parodia. "Akiva ha avuto un incontro informale con Judd Apatow - dice Samberg - e parlando di vari progetti Judd ha detto che dovremmo sicuramente fare un mockumentary sulla base di tutti quelli emersi negli ultimi anni, sulle pop star”.

Il regista Judd Aptod ha infatti prodotto il film con la sua Apatow Productions, società che ha lavorato a film comedy come “40 anni vergine” (2004), “Funny People” (2009), “Le amiche della sposa” (2011), “Nudi e felici (Wanderlust)” (2012) e “Tutto può cambiare (Begin Again)” (2013).

Lo stesso Taccone afferma di avere voluto usare lo stile impiegato dai The Lonely Island ma trasformandolo in una versione più scandalosa e ridicola, che in televisione non si può avere: non a caso il film è vietato ai minori.

L’impianto produttivo non è stato low budget, tanto che lo scenografo Jon Billington - che ha lavorato anche a “World War Z” - ha ricreato delle proporzioni di scala molto più grandi rispetto ai film musicali, fornendo un aspetto più cinematografico: Jon ha così partecipato ad un concerto dei Maroon 5 al Forum di Inglewood, in California prima dell'inizio della produzione per comprendere come sia mastodontiche le architetture degli show.

La critica ha apprezzato soprattutto questa commissione di irriverenza e buon narrazione, un oltraggio genuino ed introito di buon umore (San Francisco Chronicle), raccontando la cultura pop odierna come un luogo di corruzione, “idiozia ed incessante auto-promozione”. Non manca la decisione di farla uscire nel periodo estivo, cosicché “ispirerà risatine per gli anni a venire” (The Wrap).

Il film ha così incassato finora 9,4 milioni di dollari, e l’anima colonna sonora è al 69esimo posto della classifica Billboard 200, al primo degli album Top Comedy. Dato da non parodiare.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 

Le star di Hollywood con le case più grandi e costose, da Will Smith a Oprah

Ogni cosa ad Hollywood segue il principio del “bigger than life”: tutto è più grande, più bello, più intenso, e le case delle star non fanno eccezione. Leonardo DiCaprio possiede almeno quattro ville, ma la prima è stata quella ad Hollywood Hills, comprata dopo il successo di “Titanic” per...

 

Il Festival di Venezia proietterà il film 'Il cavaliere elettrico'

La Mostra del Cinema di Venezia presenterà il film “Il cavaliere elettrico” (1979), diretto da Sydney Pollack. La proiezione avverrà dopo la consegna dei Leoni d’Oro alla carriera a Jane Fonda e Robert Redford, protagonisti del film. La storia raccontata è quella di Sonny Steele (Redford), cowboy in pensione ...

 

Lenny Abrahamson, il regista è sul set del nuovo film 'The Little Stranger'

Lenny Abrahamson è al lavoro al nuovo film “The Little Stranger”. Il regista è stato candidato nel 2016 all’Oscar per il film “Room”, con cui Brie Larson ha ottenuto il premio come migliore interpretazione (leggi l'intervista all'attore del film). “The Little Stranger" racconta la vicenda del dotto...

 

Recensione del film Monolith

Monolith è il film di Ivan Silvestrini, che racconta di una madre che lascia il figlio in un nuovo prototipo di auto da cui è impossibile uscire. Nel cast ci sono Katrina Bowden (già vista in “Hard Sell”, la serie tv “30 Rock” in cui ha recitato per sette stagioni), Damon Dayoub, Brandon Jones e Ashley ...

 

Bruce Springsteen, una sua canzone presente nel film 'Cars 3'

Bruce Springsteen è presente nel film della Disney “Cars 3” (leggi l'intervista al cast vocale), in uscita in Italia il 14 settembre 2017. La canzone nel film è il suo successo "Glory Days”, del 1984 e contenuta nell’album “Born to Usa”. Nel film è cantata da Andra Day. Il film “Cars 3...

 

La torre nera: intervista all'editore di Stephen King, Robert K. Wiener

La torre nera (“The Dark Tower”) è il libro di Stephen King il cui adattamento è da oggi al cinema. Composto da sette volumi pubblicati dal 1982, racconta di Roland di Gilead, pistolero che appartiene a un ordine cavalleresco e che si trova in un ambiente deserto ell'anno 1800. La popolazione del deserto è composta ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni